Archivio tag | Cronache del Ghiaccio e del fuoco

Casa Stark


E’ una delle casate nobili e immaginarie dell’universo di “Games of Thrones/Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” saga fantasy scritta da George R.R Martin, è una delle casate più importanti di Westeros.

La casata discende dai Primi Uomini e il loro stemma è uno scudo con un Meta-Lupo grigio su sfondo bianco ghiaccio, il loro motto è “L’inverno sta arrivando”. Sono i Protettori del nord la loro terra si estende dalla Barriera fino alla cosiddetta incollatura ed è famosa fra le altre casate per essere un monito per tutti e non ha nessun vanto personale.

Gli uomini Stark hanno la fama di essere uomini duri e freddi come il loro habitat, i loro tratti somatici, cono i capelli castani opaco e occhi grigi, impenetrabili come il ghiaccio, i loro figli bastardi portano il cognome Snow.

STORIA:
Origini: la loro storia inizia con Brandon il Costruttore , figura storica degli Stark che costruì la Barriera nell’Era degl’eroi, molti anni prima delle vicende delle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”. Gli Stark furono i lord del Nord e i Re dell’Inverno per migliaia di anni fino a quando Torrhen Stark chiamato “Il Re in Ginocchio” giurò fedeltà ad “Aegon Targaryn il Conquistatore” per porre termine alla guerra di conquista. Da questo momento gli Stark furono i Lord Protettori del Nord del mondo di Westeros. I protettori del nord affermano di essere discendenti dei primi uomini e continuano a seguire le antiche tradizioni degli Antichi Dei e i Figli della Foresta.

Ci sono diverse casate che si sono unite alla casa Stark come i Karstark e un’altra casata che deriva dagli Stark è il casato “Greystark” di Tana del Lupo e insorse dove un giorno venne costruito Porto Bianco e visse per cinque anni dopo di che si batte contro Grande Inverno e venne distrutta.

Grande Inverno venne coinvolta in due grandi avvenimenti nella storia dei Sette Regni:

La Ribellione Di Robert
Questa parte racconta di Lyanna Stark figlia di Lord Rickard, sorella di Ned, Benji e Brandon e promessa sposa di Robert Baratheon, venne rapita da Rhaegar Targaryn, ma questo fece infuriare suo padre che con il figlio Brandon si recarono ad Approdo del Re per chiederne la liberazione a suo padre il Re Aerys il Folle che invece li accusò di tradimento uccidendoli brutalmente. Il rapimento di Lyanna scatenò anche la furia di Robert Baratheon che prese con se anche il fratello di Lyanna, Ned divenuto Lord di Grande Inverno e guidarono insieme i loro eserciti verso sud e si unirono a Jon Arryn, Lord di Nido dell’Acquila, che li avevi presi sotto la sua ala da quando erano piccoli. Cosi Ned Stark spezzò l’assedio di Capo Tempesta difesa da Stannis Baratheon e insieme diressero i loro eserciti verso Approdo del Re che trovarono già saccheggiata dai Lannister.

Rhaegar Targaryen e Robert Baratheon si scontrano nella Battaglia del Tridente (Martin, G.R.R., Garcìa, E.M., Antonssen, L., 2014. The World of Ice and Fire: the Untold History of Westeros and The Game of Thrones).

La Ribellione Greyjoy
Dopo ristabilita la pace con Re Robert assieme a Ned Stark dovettero rimettersi in marcia per soffocare la ribellione di Belon Greyjoy che si autoproclamò Re delle Isole di Ferro cosi dopo la presa di Pyke, Ned prese Theon come suo protetto in modo da evitare nuove ribellioni da parte del padre.

MEMBRI PRINCIPALI DELLA CASATA
Ned Stark: Lord e Protettore del Nord
Robb Stark: Figlio maggiore di Ned, soprannominato il “Giovane Lupo”
Sansa Stark: Prima figlia femmina di Ned
Arya Stark
Bran Stark
Rickon Stark

Jon Snow: “figlio bastardo” di Ned Stark

STARK HOUSE

It is one of the noble and imaginary houses of the universe of “Games of Thrones / A Song of Ice and Fire” fantasy saga written by George R.R Martin, is one of the most important houses of Westeros.
The house descends from the First Men and their emblem is a shield with a gray Meta-Wolf on an icy white background, their motto is “Winter is coming”. They are the Protectors of the north, their land extends from the Barrier up to the so-called gluing and is famous among other houses for being a warning to everyone and has no personal pride.
Stark men are reputed to be hard and cold men as their habitat, their somatic features, cone dull brown hair and gray eyes, impenetrable as ice, their bastard children bear the surname Snow.

HISTORY:
Origins: their story begins with Brandon the Builder, a historical figure of the Starks who built the Barrier in the Age of Heroes, many years before the events of the “A Song of Ice and Fire”. The Starks were the lords of the North and the Kings of Winter for thousands of years until Torrhen Stark called “The Kneeling King” swore allegiance to “Aegon Targaryn the Conqueror” to end the war of conquest. From this time on, the Starks were the Northern Lord Protector of the world of Westeros. The protectors of the north claim to be descendants of the first men and continue to follow the ancient traditions of the Old Gods and the Children of the Forest.
There are several houses that have joined the Stark house such as the Karstarks and another house that derives from the Starks is the “Greystark” house of Wolf’s Den and arose where White Port was built one day and lived for five years after which it fought against Winterfell and was destroyed.

Winterfell was involved in two major events in the history of the Seven Kingdoms:

Robert’s Rebellion
This part tells of Lyanna Stark daughter of Lord Rickard, sister of Ned, Benji and Brandon and betrothed to Robert Baratheon, was kidnapped by Rhaegar Targaryn, but this infuriated her father who with his son Brandon went to King’s Landing to ask for it. the release to his father the King Aerys the Mad who instead accused them of treason by brutally killing them.
Lyanna’s kidnapping also unleashed the fury of Robert Baratheon who also took with him Lyanna’s brother Ned who became Lord of Winterfell and together led their armies south and joined Jon Arryn, Lord of Eagle’s Nest, who you had taken them under his wing since they were little. Thus Ned Stark broke the siege of Storm’s End defended by Stannis Baratheon and together they directed their armies to King’s Landing which they found already plundered by the Lannisters.

The Greyjoy Rebellion
After peace was restored with King Robert along with Ned Stark they had to get back on the march to quell the rebellion of Belon Greyjoy who proclaimed himself King of the Iron Islands so after the capture of Pyke, Ned took Theon as his protege in order to avoid new rebellions from part of the father.

MAIN MEMBERS OF THE HOUSE
Ned Stark: Lord and Protector of the North
Robb Stark: Ned’s eldest son, nicknamed the “Young Wolf”
Sansa Stark: Ned’s first daughter
Arya Stark
Bran Stark
Rickon Stark

Jon Snow: Ned Stark’s “bastard son”

La Rosa


Questo fiore nel mondo del cinema spesso e volentieri viene ricordato per il film d’animazione “La Bella e la Bestia” o il film “Il Nome della rosa”, ma in se ha un valore simbolico molto profondo anche in altri ambiti come l’arte, la religione e anche nella politica, ma quello che risalta di più alla sua importanza è il valore che ha nella botanica.

Fa parte della famiglia delle “Rosacee” che comprende più di 150 specie originarie dell’Europa e dell’Asia.

Nella maggior parte la Rosa viene associata a diversi significati e simboli secondo l’epoca e il luogo spesso è legata al colore che assume. Tra i significati più importanti vediamo l’amore passionale, la purezza, la verginità, la vanità, la bellezza la sensualità e la decadenza, la vediamo anche in iconografie cattoliche e nell’oggetto sacro del Rosario

Il Rosario
Nella religione Cattolica, il Rosario viene attribuito alla Vergine Maria per il fatto che la Rosa è il fiore associato alla Madonna. Nelle litanie lauretane la Madonna è definita come la “Rosa Mistica” e in molte zone di culto compare la Madonna come: “La Madonna del Roseto”, “Santa Maria delle Rose”, “Maria Santissima Rosa Mistica” e la “Madonna delle Rose”, mentre le rose scolpite sui confessionali sono simbolo di segretezza infatti la locuzione latina “Sub-Rosa” aveva il significato di una cosa rivelata in segretezza.

La rosa nell’antichità
Nell’antichità, spesso greca e romana, festeggiavano la festività di “Rosalia” che cadeva 11 Maggio e 15 Luglio ed era legata al culto dei morti, nel mondo cristiano invece la Pentecoste viene definita come “Pasqua delle Rose”.

Templeofrosycross

Il tempio della Rosacroce, Teophilus Schweighardt Constantiens, 1618

La rosa nella mistica cristiana
A questa categoria appartengono la figura del “Santo Graal” e la “Rosa Celeste”, “la Candida Rosa”, della Divina Commedia e infine la “Rosa Mistica” delle Litanie della Madonna, nel Medioevo invece veniva usata come simbolo come figura del Nimbo, più specificamente l’Aureola,  ed è posto sopra il confessionale come segno di discrezione.

La rosa dei Rosacroce:
In questo contesto la rosa ha un significato abbastanza particolare, nel gruppo dei Rosacroce, uno dei gruppi esoterici più rilevanti, la rosa è a cinque petali uno è al centro della croce del Cristo rappresentando cosi il “Sacro Cuore” e la rosa è rappresentata su ogni ramo della croce.

Raffaello_Santi_-_Madonna_della_Rosa_(Prado)

Raffaello, Madonna della Rosa, circa 1517, olio su tela, 103 × 84 cm. Museo Nazionale del Prado, Madrid

La rosa nell’arte
La rosa è un simbolo che è legato agli eventi conviviali è simbolo dell’amore ed è legato alla mitologia di Venere e Adone come anche a Cupido punto da una spina. Nella mitologia funebre indica i martiri come Santo Stefano che porta una corona di rose come simbolo della processione dei martiri in Paradiso.

La rosa nella letteratura
Nella letteratura la figura della rosa e molto di diffusa a cominciare dalle “Cronache del ghiaccio e del fuoco” dove c’è il casato dei Tyrell che ha il simbolo della rosa, il ciclo dei romanzi di Gabriele D’Annunzio “Il Piacere, L’Innocente e Il Trionfo della morte” sono chiamati  “Il ciclo della Rosa”, nel quale sono espressi i temi della sensualità e della voluttà, nel “Piccolo Principe” la rosa del protagonista è fondamentale nell’opera e infine “Il Nome Della Rosa” è un notissimo romanzo di Umberto Eco.

800px-Tudor_Rose.svg

Simbolo della dinastia Tudor, ricavato delle due casate dei Lancaster e gli York, Rosa rossa e Rosa Bianca

La Rosa come simbolo politico
La rosa in è spesso presente anche come simbolo del “Socialismo” e della “Socialdemocrazia” noto come il partito “La Rosa nel Pugno”, nella Germania nazista era nota la “Rosa Bianca” uno dei maggiori oppositori del regime hitleriano, infine è molto famosa “La Guerra delle Due Rose” una guerra fra le famiglie Lancaster e York che nei loro stemmi avevano due  rose una bianca e l’altra rossa.

Rose

This flower in the world of cinema is often remembered for the animated film “The Beauty and the Beast” or the film “The Name of the Rose”, but in itself it has a very deep symbolic value even in other areas such as the art, religion and even politics, but what stands out most from its importance is the value it has in botany.
It is part of the “Rosaceae” family which includes more than 150 species native to Europe and Asia.

In most parts the Rose is associated with different meanings and symbols according to the era and the place is often linked to the color it takes. Among the most important meanings we see passionate love, purity, virginity, vanity, beauty, sensuality and decadence, we also see it in Catholic iconography and in the sacred object of the Rosary

The Rosary
In the Catholic religion, the Rosary is attributed to the Virgin Mary due to the fact that the Rose is the flower associated with the Madonna. In the Loreto litanies the Madonna is defined as the “Mystical Rose” and in many cult areas the Madonna appears as: “The Madonna del Roseto”, “Santa Maria delle Rose”, “Maria Santissima Rosa Mistica” and the “Madonna delle Rose “, While the roses carved on the confessionals are a symbol of secrecy, in fact the Latin expression” Sub-Rosa “had the meaning of something revealed in secrecy.

The rose in antiquity
In antiquity, often Greek and Roman, they celebrated the feast of “Rosalia” which fell on May 11 and July 15 and was linked to the cult of the dead, while in the Christian world Pentecost is defined as “Easter of the Roses”.

The rose in Christian mysticism
To this category belong the figure of the “Holy Grail” and the “Rosa Celeste”, “the Candida Rosa” of the Divine Comedy and finally the “Mystical Rose” of the Litany of the Madonna, in the Middle Ages instead it was used as a symbol as a figure of the Nimbus , more specifically the Aureola, and is placed above the confessional as a sign of discretion.

The Rosicrucian rose:
In this context the rose has a rather particular meaning, in the Rosicrucian group, one of the most relevant esoteric groups, the rose is five-petaled, one is at the center of the cross of Christ thus representing the “Sacred Heart” and the rose is represented on every branch of the cross

The rose in art
The rose is a symbol that is linked to convivial events, it is a symbol of love and is linked to the mythology of Venus and Adonis as well as to Cupid’s point by a thorn. In funeral mythology it indicates the martyrs as Saint Stephen who wears a crown of roses as a symbol of the procession of martyrs in Paradise.

The rose in literature
In literature the figure of the rose is very widespread starting with the “Chronicles of ice and fire” where there is the Tyrell family that has the symbol of the rose, the cycle of novels by Gabriele D’Annunzio “Il Piacere, L “Innocent and the Triumph of Death” are called “The cycle of the Rose”, in which the themes of sensuality and voluptuousness are expressed, in the “Little Prince” the rose of the protagonist is fundamental in the work and finally “The Name of the Rose “Is a well-known novel by Umberto Eco.

The Rose as a political symbol
The rose in is often also present as a symbol of “Socialism” and of the “Social Democracy” known as the “La Rosa nel Pugno” party, in Nazi Germany the “White Rose” was known as one of the major opponents of the Hitler regime, finally it is very famous “The War of the Two Roses” a war between the Lancaster and York families that in their coats of arms had two roses one white and the other red.

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

Ultimate Precure Orchestra!!

Your one stop shop for all your Precure Music!

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: