Archivio | dicembre 2022

Noi (2019)


“Noi” un film horror girato da Jordan Peele con protagonisti Lupita Nyong’o, Winston Duke ed Elizabeth Moss. Il film è stato annunciato nel Febbraio 2018, Jordan Peele ha prodotto il film insieme a Jason Blum e Sean McKittric ed è stato trasmesso in anteprima mondiale l’8 Marzo 2019, incassando 255 milioni di dollari in tutto il mondo ricevendo elogi per la sceneggiatura e la regia e per le performance di Lupita Nyong’o e la colonna sonora di Michael Abels

TRAMA
Il film segue le vicende di Adelaide Wilson e la sua famiglia che partono per una vacanza, ma purtroppo l’idilliaca permanenza verrà interrotta da dei misteriosi individui in cerca di vendetta

PERSONAGGI:

Adelaide Wilson/Lupita Nyong’o: Madre di famiglia, da piccola però purtroppo subisce un trauma che le cambierà completamente la vita

Gabriel “Gabe” Wilson/Wiston Duke: Padre di famiglia molto protettivo e affettuoso che se inizialmente si dimostrerà molto timoroso ad affrontare il pericolo immininente, in seguito si dimostrerà al quanto coraggioso e ironico nell’affrontare il pericolo

Zora Wilson/Shahadi Wright Joseph: La figlia di Adelaide e Gabe, una ragazzina molto sveglia, senza paura e con un briciolo di furbizia

Jason Wilson/Evan Alessio: E’ il figlio di Adelaide e Gabe anch’esso molto sveglio e molto presto s’accorge che i suoi giochi anche se pericolosi sono molto più utili di quanto possa pensare

SVILUPPO:

Dopo “Scappa Get Out” Jordan Peele, voleva dedicarsi ad un film completamente horror e per “Noi” s’ispirò all’episodio “Mirror Image” di Twilight Zone incentrato su una donna e il suo doppelgӓnger/clone che la segrega nei tunnel e si sostituisce a lei

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Tempo di esecuzione: 1h 56min (116 min)

Mix di suoni: Dolby Atmos; DTS (DTS: X); Dolby Digital; Dolby Surround 7

Colore

Fotocamera: Arri Alexa Mini, Arri/Zeiss Master Prime LensesArri Alexa SXT, Arri/Zeiss Master Prime Lenses

Laboratorio: Technicolor (digital dailies by); Technicolor, Los Angeles (CA), USA (digital intermediate by)

Formato negativo: Codex

Processo Cinematografico: ARRIRAW (3.4K, source format); Digital Intermediate (2K, master format); Dolby Vision; Spherical (source format)

Formato di pellicola stampata:
D-Cinema

(Fonte: Wiki eng; IMDB)

US

“Us” a horror film directed by Jordan Peele starring Lupita Nyong’o, Winston Duke and Elizabeth Moss. The film was announced in February 2018, Jordan Peele produced the film along with Jason Blum and Sean McKittric and it had its world premiere on March 8, 2019, grossing $255 million worldwide receiving praise for the screenplay and directed and performed by Lupita Nyong’o and scored by Michael Abels

PLOT
The film follows the story of Adelaide Wilson and her family who leave for a holiday, but unfortunately her idyllic stay will be interrupted by mysterious individuals seeking revenge

PERSONAGES

Adelaide Wilson/Lupita Nyong’o: Mother of a family, but unfortunately as a child she suffers a trauma that will completely change her life

Gabriel “Gabe” Wilson/Wiston Duke: Very protective and affectionate father of the family who, if initially he will prove very fearful to face the imminent danger, will later prove to be quite courageous and ironic in facing the danger

Zora Wilson/Shahadi Wright Joseph: Adelaide and Gabe’s daughter, a very bright little girl, fearless and with an ounce of cunning

Jason Wilson / Evan Alessio: He is the son of Adelaide and Gabe who is also very smart and very soon realizes that his games, even if dangerous, are much more useful than he might think

DEVELOPMENT
After “Scappa Get Out” Jordan Peele wanted to devote himself to a completely horror film and for “Us” he was inspired by the episode “Mirror Image” of Twilight Zone focused on a woman and her doppelgӓnger/clone who segregates her in the tunnels and replaces her.

TECHNICAL SPECIFICATIONS

Running time: 1h 56min (116min)

Sound mix: Dolby Atmos; DTS (DTS:X); Dolby Digital; Dolby Surround 7

Camera: Arri Alexa Mini, Arri/Zeiss Master Prime LensesArri Alexa SXT, Arri/Zeiss Master Prime Lenses

Laboratory: Technicolor (digital dailies by); Technicolor, Los Angeles (CA), USA (digital intermediate by)

Color

Negative Format: Codex

Cinematographic Process: ARRIRAW (3.4K, source format); Digital Intermediate (2K, master format); Dolby Vision; Spherical (source format)

Format of printed film:
D-Cinema

Don’t Look Up (2021)


E’ un film del 2021 scritto e diretto da Adam Mc Key è una commedia nera di satira e di politica apocalittica, interpretato principalmente da Jennyfer Lawrence, Leonardo DiCaprio, Timotheè Chalamet , Cate Blanchette e Maryl Streep. Il film è stato elogiato per le performance degli attori e della musica inoltre è stato accolto molto positivamente dagli scienziati per il cambiamento climatico. Ha avuto ben quattro nomination agli Oscar Academy tra cui miglior film, quattro nomination ai Golden Globe tra cui miglior film/commedia ed è stato nominato come uno dei migliori film del 2021.

TRAMA:
Il film racconta di due scienziati/astronomi che scoprono una cometa che sta per schiantarsi contro la terra e distruggere l’intera civiltà umana e cercano di mettere i guardia l’umanità e principali autorità, ma non vengono ascoltati. Il film è un allegoria al cambiamento climatico ed è una satira all’indifferenza del governo, della politica, delle celebrità e dei media nei confronti della crisi climatica

PERSONAGGI:

Jennyfer Lawrence/Kate Dibiasky: è una astronoma/scienziata ed è la prima che scopre la cometa, una ragazza determinata a combattere per ciò in cui crede e nonostante i suoi sforzi, nel corso della storia rimane molto delusa e sconcertata dall’indifferenza e dalla mancanza di empatia dell’essere umano di fronte ad un evento apocalittico che coinvolge tutta l’umanità

Leonardo Di Caprio/Randall Mindy: professore di astronomia e collega e Kate, è prima persona in cui Kate pone la sua fiducia, essendo l’unico che prende la causa sul serio, per il suo mestiere, la causa insieme a lei, un uomo di buon cuore, ma purtroppo ha con molti problemi di famiglia

Maryl Streep/Presidente degli Stati Uniti/Jaie Orlan: E’ il Presidente degli Stati Uniti, una persona molto piena di se e prigioniera del suo ego. Alla viste delle notizia sulla cometa di Kate e Randall gli ride in faccia e li spaccia come tragici ed esagerati a cui non dare attenzione e infine si schiera contro di loro

PRODUZIONE:

Adam McKey disse che questo film nasce dal suo terrore per la crisi climatica e il The Guardian gli disse usare il suo umorismo per la scrittura del film sul cambiamento climatico, ma che allo stesso tempo fosse diverso dai soliti cambiamenti climatici post-apocalittici tipo “Mad Max”. Cosi McKey ha cominciato a raccontare e descrivere il film come una “miscela di commedia ampia” con degli elementi catastrofici.

ANALISI E TEMI:

La Comunicazione scientifica: ruota tutto attorno a Kate e Mindy che cercano di condividere la notizia della loro scoperta e ne riconoscono il pericolo cosi da cominciare a diffonderla sui media, ai politici e i talk show che invece ignorano l’apocalisse

Centrismo statunitense: Nel film ci sono diverse divisioni partigiane e un alta sfiducia nella scienza negli ambienti sociali. La scrittrice Julie Doyle ha inoltre dichiarato che la comunicazione sul clima deve mantenere in atto sia la mitigazione che l’adattamento al clima rendendo le disuguaglianze storiche storiche e strutturali del capitalismo e colonialismo interconnesse fra loro

Formazione sui media per scienziati: il concetto di formazione sui media può presentarsi in varie forme ad esempio che lo stile di comunicazione degli scienziati è piuttosto oggettivo e complesso e pieno di gerghi tecnici, difficile da comprendere per le persone. Un altro metodo è la narrazione dove in un momento del film Mindy viene intervistato e mostra come una “storia vera” venga mantenuta “semplice”

Emozioni di genere nella comunicazione scientifica: il discorso di genere sulle emozioni percorre quasi tutto il film e la maggior parte comprende le scene di Mindy e Kate e durante uno di questi Kate hanno un esplosione emotiva per influenzare e addolcire il pubblico e Mindy viene considerato uno sexy scienziato che offre consigli come calmare gli spettatori, mentre lo sfogo di Kate viene messa da parte e screditata e soggetta a dei meme

Estrtatto della rivista “Nocturno N° 229”, Gennaio 2022di Davide Pulici
“Don’t Look Up” è un buon film strutturato con la solita solidità che di solito mettono i maestri. Lo si può definire una Commedia-catastrofica, ovvero un disaster-movie. In breve il film racconta di due scienziati che scoprono una cometa che si sta avvicinando alla terra causandone la distruzione, il punto che una volta certi del disastro cercano di avvisare le autorità con il risultato di essere messi al muro come paranoici e visionari.

In questo mondo Maryl Streep è il Presidnte degli Stati uniti è una tabagista con il figlio mezzo scemo e messo a capo del proprio staff che le da problemi di scandali di natura sessuale quindi è ascoltare storie dei due catastrofisti non è cima alla sua lista, ma nonostante Kate e Mindy facciano sentire la propria voce ottengono l’effetto contrario: lui diventa una specie di icona sessuale mentre le viene derisa come meme-virale. In seguito l’amministrazione americana, per distogliere l’attenzione dal Presidente/Maryl Streep dai suoi eventuali scandali, ecc.. decide di preparare una missione per distruggere l’ordigno celeste, ma il lancio fallisce poco l’invio dei missili perchè interviene una multinazionale che fabbrica cellulari che, ingenuamente, pensa vuole usare la materia minerale della cometa per ricavarne profitto.

“Don’t Look Up” funziona fino a venti minuti dalla fine, fino al momento in cui il film precipita su posizioni moralistiche di bassa lega: Leonardo Di Caprio/Mindy che lascia il personaggio della Blanchett, che si appena portato a letto tradendo la moglie, per tornare dalla famiglia e Kate entra in una dimensione affettiva con un ragazzetto e infine tutti insieme a consumano un’ultima cena prima che la cometa distrugga la terra

SPECIFICHE TECNICHE:

Durata: 2 hr 18 min (138 min)

Sound Mix: Dolby Atmos, Dolby Digital

Colore

Proporzioni: 2.39 : 1

Telecamera:
Obiettivi Aaton Penelope, Kowa Cine Prominar e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam LT, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam ST, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio

Laboratorio:
Company 3, Los Angeles (CA), USA (intermediario digitale) (giornalieri)
FotoKem Laboratory, Burbank (CA), USA (sviluppo film)

Formato negativo:
35 mm (anche orizzontale) (Kodak Vision3 50D 5203, Vision3 250D 5207, Vision3 200T 5213, Vision3 500T 5219)

Processo cinematografico:
Atlas Scope (anamorfico) (formato sorgente)
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Super 35 (anche 3-perf) (formato sorgente) (alcune scene)
VistaVision (formato sorgente) (alcune riprese)

Formato pellicola stampata:
D-Cinema
DCP Digital Cinema Package
Video (UHD)

Luoghi delle riprese:
Boston, Massachusset, Stati Uniti

DON’T LOOK UP

It’s a 2021 film written and directed by Adam Mc Key is a black comedy of satire and apocalyptic politics, mainly starring Jennyfer Lawrence, Leonardo DiCaprio, Timotheè Chalamet, Cate Blanchette and Maryl Streep. The film was praised for the performances of the actors and music and was very well received by climate change scientists. It had an impressive four Academy Award nominations including Best Picture, four Golden Globe nominations including Best Picture/Comedy and was named as one of the best films of 2021.

PLOT:
The film tells of two scientists/astronomers who discover a comet that is about to crash into the earth and destroy the entire human civilization and they try to warn humanity and leading authorities but they are not listened to. The film is an allegory for climate change and is a satire on the indifference of government, politics, celebrities and the media towards the climate crisis

PERSONAGES:

Jennyfer Lawrence/Kate Dibiasky: she is an astronomer/scientist and she is the first to discover the comet, a girl determined to fight for what she believes in and despite her efforts, throughout the story she remains very disappointed and disconcerted by the indifference and lack of empathy of the human being in the face of an apocalyptic event that involves all of humanity

Leonardo DiCaprio/Randall Mindy: astronomy professor and colleague and Kate, he is the first person in whom Kate puts her trust, being the only one who takes the cause seriously, for his job, the cause together with her, a man of good heart, but unfortunately has with many family problems

Maryl Streep/President of the United States/Jaie Orlan: He’s the President of the United States, a very full of himself and a prisoner of his ego. Upon seeing the news about Kate and Randall’s comet, he laughs at them and dismisses them as tragic and exaggerated to which he should not pay attention and finally takes sides against them

PRODUCTION
Adam McKey said this film was born out of his terror of the climate crisis and The Guardian told him to use his humor in writing the film about climate change, but at the same time be different from the usual post-apocalyptic climate change like “Mad Max”. So McKey began to collect and describe the film as a “blend of broad comedy” with catastrophic elements.

ANALYSIS AND THEMES:

Science communication: everything revolves around Kate and Mindy who try to share the news of their discovery and recognize the danger so as to start spreading it on the media, politicians and talk shows who instead ignore the apocalypse

US centrism: In the film there are several partisan divisions and a high distrust of science in social circles. Writer Julie Doyle further argued that climate communication must keep both climate mitigation and adaptation in place by making the historical and structural inequalities of capitalism and colonialism interconnected.

Media education for scientists: The concept of media education can come in various forms such as that the communication style of scientists is quite objective and complex and full of technical jargon, difficult for people to understand. Another method is narration where in a moment of the film Mindy is interviewed and shows how a “true story” is kept “simple”

Gendered Emotions in Science Communication: The genre discourse of emotions runs through almost the entire film and most of it includes Mindy and Kate scenes and during one of these Kate have an emotional outburst to influence and soothe the audience and Mindy is considered one sexy scientist offering advice on how to calm viewers down, while Kate’s outburst is sidelined and discredited and subjected to memes

Extract from the magazine “Nocturno N° 229”, January 2022Davide Pulici
“Don’t Look Up” is a good film structured with the usual solidity that the masters usually put. It can be defined as a Comedy-catastrophic, or a disaster-movie. In short, the film tells of two scientists who discover a comet that is approaching the earth causing its destruction, to the point that once certain of the disaster they try to warn the authorities with the result of being walled up as paranoid and visionaries.
In this world Maryl Streep is the President of the United States she is a smoker with her half-witted son and put in charge of her own staff which gives her problems of scandals of a sexual nature so it is listening to stories of the two catastrophists is not at the top of her list, but despite Kate and Mindy making their voices heard, they get the opposite effect: he becomes a kind of sexual icon while being mocked as a viral meme. Later the American administration, to divert attention from the President / Maryl Streep from him even

TECHNICAL SPECIFICATIONS:

Runtime: 2 hr 18 min (138 min)

Sound Mix: Dolby Atmos, Dolby Digital

Color

Aspect Ratio: 2.39 : 1

Camera:
Aaton Penelope, Kowa Cine Prominar e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam LT, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam ST, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio

Laboratory:
Company 3, Los Angeles (CA), USA (intermediario digitale) (giornalieri)
FotoKem Laboratory, Burbank (CA), USA (sviluppo film)

Negative Format
35 mm (also horizontal) (Kodak Vision3 50D 5203, Vision3 250D 5207, Vision3 200T 5213, Vision3 500T 5219)

Cinematographic Process:
Atlas Scope (anamorphic) (source format)
Digital Intermediate (4K) (master format)
Super 35 (also 3-perf) (source format) (some scenes)
VistaVision (source format) (some shots)

Printed Film Format:
D-Cinema
DCP Digital Cinema Package
Video (UHD)

Filming Location:
Boston, Massachusset, Stati Uniti

La Storia di Lisey (2006)


Mymovie

E’ una miniserie ispirata all’omonimo romanzo di Stephen King, “La Storia di Lisey”, girata da Pable Lorrain e scritta dallo stesso Stephen King che ne ha scritto anche il romanzo. La serie è interpretata principalmente da Julianne Moore e Clive Owen

TRAMA:
La serie racconta della storia di Lisey Landon, appena rimasta vedova, il marito, essendo uno scrittore famoso è purtroppo è rimasto ucciso da un fanatico ammiratore, Jim Dooley, e dopo la morte del marito Lisey trova dei manoscritti che però decide di non pubblicare, cosi Jim si mette a perseguitare la donna fino ad arrivare ad aggredirla in casa sua

PERSONAGGI:

Julianne Moore/Lisey Landon: E’ la protagonista della storia e moglie di Scott. Lisey appena muore il marito scopre dei manoscritti non pubblicati e decide di non procedere a farlo per non guadagnare sulla morte del marito, ma purtroppo la sua determinazione nel proteggere la memoria del marito diventa pericolosa

Clive Owen/Scott Landon: Talentuoso scrittore e marito di Lisey, purtroppo viene ucciso da un fanatico ammiratore durante uno dei suoi eventi, ma i suoi manoscritti non sarà l’unica eredità che lascerà alla moglie, ma bensì un autentico mondo fantastico

Jennifer Jason Leight/Darla Debusher: E’ la sorella maggiore di Lisey e purtroppo ha problemi sentimentali con suo marito per il quale tenta il suicidio per averla tradita. Dopo la sua morte Scott gli appare come spirito per aiutarla a superare il trauma facendola cadere in uno stato catatonico

Dane Dehaan/Jim Dooley: E’ l’antagonista della storia che comincia a perseguitare Lisey dopo che la morte del marito a causa per libri non pubblicati. Jim arriva ad aggredirla in casa, ma la sua ossessione lo porterà nell’oblio

Joan Allen/Amanda Debusher: E’ la sorella minore di Lisey che dopo il suo matrimonio ebbero molte divergenze a causa del suo stile di vita, ma per fortuna dopo l’aggressione di Jim Dooley mise da parte l’invidia per aiutare la sorella

PRODUZIONE:
Tutti gli episodi sono sceneggiati da Stephen King ed è stata prodotta da JJ Abrams e Bad Robot Production, cosi nel 2019 Pable Lorrain ha firmato per dirigere la miniserie

Fotonerd

(Fonte: Wikipedia)

LISEY’S STORY

It is a miniseries inspired by Stephen King’s novel of the same name, “The Story of Lisey”, directed by Pable Lorrain and written by Stephen King himself who also wrote the novel. The series mainly stars Julianne Moore and Clive Owen

PLOT:
The series tells the story of Lisey Landon, who has just been widowed, her husband, being a famous writer, was unfortunately killed by a fanatic admirer, Jim Dooley, and after her husband’s death Lisey finds some manuscripts which, however, she decides not to publish, so Jim begins to persecute the woman until he attacks her in her home

CHARACTERS:

Julianne Moore/Lisey Landon: She is the protagonist of the story and Scott’s wife. As soon as her husband dies, Lisey discovers unpublished manuscripts and decides not to proceed with it to watch over her husband’s death, but unfortunately her determination to protect her husband’s memory becomes dangerous

Clive Owen / Scott Landon: Talented writer and husband of Lisey, unfortunately he is killed by a fanatical admirer during one of his events, but his manuscripts will not be the only legacy he will leave his wife, but rather an authentic world fabulous.

Jennifer Jason Leight / Darla Debusher: She is Lisey’s older sister and unfortunately she has sentimental problems with her husband for which she attempts suicide for cheating on her. After her death Scott of her appears to him as spirit of her to help her overcome the trauma of her causing her to fall into a catatonic state

Dane Dehaan / Jim Dooley: It is the antagonist of the story who begins to haunt Lisey after her husband’s death due to her unpublished books. Jim comes to attack her in her house, but her obsession will bring him into oblivion

Joan Allen / Amanda Debusher: She is Lisey’s younger sister who had many differences after her marriage due to her lifestyle but luckily after Jim Dooley’s assault she put the envy aside to help his sister

PRODUCTION
All episodes are scripted by Stephen King and was produced by JJ Abrams and Bad Robot Production, so in 2019 Pable Lorrain signed on to direct the miniseries

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

Ultimate Precure Orchestra!!

Your one stop shop for all your Precure Music!

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: