Oxygène (2021)


Entertainment Weekly; OXYGEN Mélanie Laurent CR: Netflix

Oxygen e un film fanta-thriller del 2021 diretto e prodotto da Alexandre Aja con protagonista Mèlanie Laurent, ha una produzione franco-americana e una sceneggiatura di Christine LeBlanc

TRAMA
Una donna, si risveglia in una capsula criogenica e teme di aver perso la memoria, presto però diventerà una lotta contro il tempo per la mancanza d’ossigeno, per poter uscire dovrà recuperare la memoria e più andrà avanti e più capirà che la realtà non è quella che sembra

PERSONAGGI

Mélanie Laurent/Elizabeth Hansen: quando si sveglia si ritrova in una capsula criogenica che ha la capienza di una bara e per potere uscire da quel inferno dovrà scoprire prima chi è veramente

PRODUZIONE
Inizialmente doveva essere Anne Hathaway ha interpretare la protagonista e sarebbe stata anche la sua produttrice con il titolo O2 con la sceneggiatura di Christine LeBlanc. Dopodiché nel Febbraio 2020 annunciarono che Noomi Rapace avrebbe sostituito Hanna Hathaway con Franck Khalfoun e alla regia e Alexandra Aja come produttrice, ma infine nel Luglio 2020 Mélanie Laurent si unì al cast sostituendo Noomi Rapace e Aja divenne regista e il titolo fu cambiato in Oxygene

Heaven Of Horror

ANALISI SIMBOLICA DEL FILM

Questo film esplora molto a lungo la sopravvivenza e di cosa saremmo disposti a fare se saremmo esposti ad un countdown sulla nostra morte, ecco questo è un esperimento psicologico per sondare il panico e la determinazione, il regista mostra una persona già in preda ad allucinazione e déjà-vu lasciando lo spettatore nel dubbio.
Tra i ricordi più frequenti sono delle immagini di scienziati in laboratorio che lavorano a delle cavie agonizzanti o decedute i ricordi con il marito o anche con la sua famiglia e quindi il regista si sofferma marcando il paragone tra la loro condizione e quella della protagonista mettendo in risalto la pratica sulla sperimentazione sugli “animali” intesi come cavie/oggetti privi d’importanza, ma in questo film ribaltano la situazione che è l’essere umano ad essere intrappolato come un animale o come una cavia da esperimento.
Oltre agli spazi della capsula che creano “claustrofobia psicologica” per lo spettatore, abbiamo anche gli spazi mentali della protagonista che contrappongono con il “filtro blu” della trappola tecnologica, qui è un approssimarsi al tempo e alla narrazione

It’s Only Movie

Articolo estratto da “Nocturno N. 229 – Gennaio 2022 – di Gabriele Barducci”

Alexandre Aja è un’ottima mano del cinema di genere dalle sue sue molteplici firme tra l’horror e il fantastico come il suo ultimo “Craw – Intrappolati” dove pone l’attenzione giovani donne a delle sfide. Sono molti gli espedienti narrativi che sanciscono la riuscita di questo film che si rivelano man mano che si dipana la trama e dei misteri che si nascondono al risveglio della donna e in quanto il film si tiene in piedi su una sola protagonista e la mano di Aja diventa saggia e consapevole: bravo ei ritmi narrativi e a tenere alta l’attenzione su cui si costruisce il mistero. E’ incredibile e particolare il rapporto che nasce fra la protagonista e l’intelligenza artificiale M.I.L.O che sarà un aiuto fondamentale per la ragazza, che sarà in grado di risponderle solo porrà delle domande in modo corretto ed è un po’ sulla falsa riga di “Searching” del 2018 che tutti gli indizi sono abilmente celati. In questo genere la forma e il contenuto s’accompagnano perfettamente nonostante il concept
di base e nel momento in cui i tasselli cominciano andare a posto il regista fa calare l’attenzione. Molti misteri vengono risolti nel finale, ma questa coerenza si perde per chiudere e staccare il montaggio nell’epilogo. Oxygène è incredibilmente avvincente grazie al ritmo e alla suspense che difficilmente fa calare l’attenzione, infine la cura della realizzazione estetica della capsula grazie all’atmosfera fanta-thriller che risulta come un terzo a tecito protagonista

CARATTERISTICHE TECNICHE

Minutaggio: 1h 40min (100)

Mix di suoni: Dolby Digital; Dolby Atmos

Colore

Proporzioni: 2.39 : 1

Fotocamera: Arri Alexa LF, Arri Signature Prime Lenses

Formato negativo: Codex

Processo cinematografico: ARRIRAW (4.5K) (source format); Digital Intermediate (4K, master format)

OXYGENE

Oxygen is a 2021 fantasy-thriller film directed and produced by Alexandre Aja starring Mèlanie Laurent, has a French-American production and a screenplay by Christine LeBlanc

PLOT
A woman wakes up in a cryogenic capsule and fears she has lost her memory, but soon it will become a race against time due to lack of oxygen, in order to get out she will have to recover her memory and the more she goes on, the more she will understand that reality is not it is what it seems

CHARACTER

Mélanie Laurent/Elizabeth Hansen: when she wakes up she finds herself in a cryogenic capsule that has the capacity of a coffin and in order to get out of that hell she will first have to find out who she really is

PRODUCTION
It was originally going to be Anne Hathaway to play the lead and would also be her producer under the O2 title with the script by Christine LeBlanc. After that in February 2020 they announced that Noomi Rapace would replace Hanna Hathaway with Franck Khalfoun as director and Alexandra Aja as producer, but finally in July 2020 Mélanie Laurent joined the cast replacing Noomi Rapace and Aja became director and the title was changed to Oxygene

SYMBOLIC ANALYSIS OF THE FILM

This film explores survival for a long time and what we would be willing to do if we were exposed to a countdown on our death, here this is a psychological experiment to probe panic and determination, the director shows a person already in the throes of hallucination and deja-vu leaving the viewer in doubt.
Among the most frequent memories are images of scientists in the laboratory working on dying or deceased guinea pigs, memories with her husband or even with her family and then the director pauses by marking the comparison between their condition and that of the protagonist, putting I emphasize the practice of experimentation on “animals” understood as guinea pigs/objects of no importance, but in this film they reverse the situation that is the human being who is trapped as an animal or as an experimental guinea pig.
In addition to the spaces of the capsule that create “psychological claustrophobia” for the viewer, we also have the mental spaces of the protagonist that contrast with the “blue filter” of the technological trap, here it is an approximation to time and narration

Article extracted from “Nocturno N. 229 – January 2022 – by Gabriele Barducci”
Alexandre Aja is an excellent hand of genre cinema from his multiple signatures between horror and fantasy like his latest “Craw – Trapped” where he brings young women’s attention to challenges. There are many narrative devices that confirm the success of this film that are revealed as the plot unfolds and the mysteries that hide when the woman wakes up and as the film stands on a single protagonist and the hand of Aja becomes wise and aware: good at narrative rhythms and at keeping the attention on which the mystery is built. The relationship that arises between the protagonist and the artificial intelligence M.I.L.O is incredible and particular, which will be a fundamental help for the girl, who will be able to answer her only if she asks questions correctly and is a bit along the lines of ” Searching” of 2018 that all clues are cleverly hidden. In this genre, form and content go perfectly together despite the concept

basic and the moment the pieces begin to fall into place the director lowers attention. Many mysteries are solved in the finale, but this coherence is lost to close and detach the montage in the epilogue. Oxygène is incredibly captivating thanks to the rhythm and suspense that hardly draws attention, finally the care taken in the aesthetic creation of the capsule thanks to the fantasy-thriller atmosphere that appears as a third-party protagonist

TECHNICAL FEATURES

Playing time: 1h 40min (100)

Sound mix: Dolby Digital; Dolby Atmos

Color

Aspect ratio: 2.39 : 1

Camera: Arri Alexa LF, Arri Signature Prime Lenses

Negative Format: Codex

Film process: ARRIRAW (4.5K) (source format); Digital Intermediate (4K, master format)

(Fonte: Wikipedia; Anonimacinefili)

Analisi simbolica di Midsommar


SPOILER

PARTE 2

RUNE, RITI E DIPINTI

Oltre ad essere un film dedicato alla rottura “Midsommar” è anche un film con un sacco di simboli e riferimenti a film come “Shining”.
Nel film sono presenti vari dipinti che con lo sviluppo del film è come se raccontassero il film con le immagini, questi quadri sono stati creati dall’artista Mu Pan con scene ispirate alle opere di John Bauer. Mu Pan ha dato un titolo che rispecchia molto il carattere di Christian, mentre John Bauer è autore di un dipinto molto particolare nella stanza di Dani raffigurante un orso con una bambina con in testa una corona e allude agli ultimi minuti del film.
Quest’ultimo dipinto è l’ultima scena del film quando Dany “condanna” a morte Christian facendolo prima cucire nella pelle di un orso e poi bruciato nel tempio, durante il film nella casa di Siv si vede chiaramente dipinto un orso bruciato vivo

Ari Aster ha fatto il paragone del rogo finale ad una scatola con degli oggetti di una ex relazione all’interno e che ricorda anche film come “The Wiker Man” di Robin Hardy, nel quale il protagonista è uno straniero, all’interno di una statua di paglia, a cui viene dato fuoco.
Una cosa importante del film sono i dipinti di Ragnar Persson in stile medievale e grazie a quelli si può avere una visione più grande della trama del film.
Il dormitorio in questo film ha la stessa funzione della casa delle bambole in Hereditary, su un lato è raffigurato due persone che fanno sesso e negli ultimi minuti c’è il tradimento di Christian con Maja, verso Dani, ed anche un accenno al discorso che fanno all’inizio sulle ragazze svedesi, un’altra illustrazione ci mostra delle persone con dei tagli sulle mani e dopo di che vediamo i due anziani cadere dalla rupe.

Sulle porte sono raffigurate delle rune e nel film vengono menzionate le Rune del Fuþark antico e Fuþark recente, come simbolo dell’evoluzione dello stesso linguaggio e allo stesso tempo viene assegnato ad ogni personaggio una runa: Dani ha una R disegnata sul suo vestito che simboleggia il percorso/viaggio, la runa che rappresenta Christian è una con la “freccia rivolta verso l’alto” che simboleggia ironicamente la volontà si sacrificarsi che Christian non possiede, mentre la “clessidra” simboleggia il giorno/risveglio che rimanda alla rivelazione di Dani sulla persona che è Christian.
Anche la forma della tavola da pranzo ha la forma di una runa che simboleggia la tradizione, lo stesso ingresso nel villaggio ha la medesima forma solo rovesciata e la X all’interno del tempio significa “dono” poiché la comunità vuole donarsi agli Dei. Nel dormitorio c’è un arazzo che raffigura una strana storia d’amore dove una ragazza mette il suo sangue mestruale nella bevanda e un pelo pubico nel tortino di carne del ragazzo che sceglie, in questo caso è Christian.
La festa di Mezza Estate è un evento scandinavo che si svolge intorno al Solstizio D’Estate e inizialmente era nata come festa pagana mentre in seguito fu unificata alla festa cristiana di San Giovanni Battista che è una celebrazione del profeta.

Nel villaggio ci sono spesso dei riferimenti a Giovanni Battista, cominciando dall’inizio del film Pelle dice a Dani che il festival dura 9 giorni e quell’anno era speciale perchè quell’evento si verificava ogni 90 anni, nella Bibbia la Vergine Maria rimase con la madre di Giovanni Battista, Elisabetta, per 90 giorni prima che partorisse.
Un altro simbolo per eccellenza del film è l’Albero di Maggio che vediamo ricoperto di fiori come indice di buon auspicio dove ha luogo una festa tradizionale di mezz’estate che ruota intorno alla fertilità e dove viene eletta la Regina di Maggio. La comunità fa dei sacrifici umani per una nuova vita, come ad esempio il suicidio di massa dell’ Heaven’s Gate.

Ogni membro del gruppo di amici viene in un certo senso “sacrificato” per questo festività: il primo è Josh che s’intrufola di notte di nascosto nel fienile e fotografa il libro sacro, dopo avergli proibito di farlo cosi dopo di che viene attaccato da Ulf che è lo stesso uomo che s’arrabbiò con Mark per avere fatto la pipì sull’albero ancestrale, ma la cosa più inquietante che Ulf aggredisce Josh mentre indossa la faccia di Mark la quale viene poi posta su un manichino di paglia con un cappello da giullare, ed è questo che era il destino di Mark da quando lo abbiamo visto con gli abitanti giocare a Skin The Fool ovvero il pagliaccio della compagnia.

il secondo è Simon, il quale scompare misteriosamente con la sua ragazza, Christian lo trova legato a faccia in giù nel pollaio con la schiena squartata e il fegato e le costole scoperte indicando che i polmoni si stanno ancora muovendo, quindi che è ancora vivo; questa tortura si chiama “Aquila di Sangue” e veniva spesso usata dai vichinghi.
Infine c’è Ruben che viene considerato l’oracolo dalla comunità che è stato volutamente fatto nascere da due consanguinei in modo che abbia la capacità di giudizio non offuscata a causa del suo sangue puro e ci viene mostrato sdraiato su uno scranno ricoperto di cotone come se fosse su una nuvola.

Il rogo finale del film può risultare un piano di Pelle, perchè c’è una teoria che l’omicidio-suicidio della famiglia di Dani sia stata architettata dal ragazzo, perchè all’inizio vediamo che i genitori hanno la corona di fiori vicino alla foto della figlia, sulla carta da parati ci sono dei fiori gialli e infine Pelle confessa a Dani che non vedeva l’ora che si unisse alla sua comunità, ma indipendentemente da quello Dani sembra la candidata perfetta per Pelle, dato che il suo compleanno coincide con l’inizio del Festival e Dani ha 25 anni e Pelle dice che la sua comunità paragona il ciclo della vita alle 4 stagioni: i primo 18 anni di vita equivalgono alla Primavera e Dani si trova quasi nel ciclo successivo ovvero l’estate quindi la “mezz’estate”.

PART. 2

RUNES, RITES AND PAINTINGS

Besides being a breakup movie “Midsommar” is also a movie with a lot of symbols and references to movies like “The Shining”.
In the film there are various paintings that with the development of the film it is as if they tell the film with images, these paintings were created by the artist Mu Pan with scenes inspired by the works of John Bauer. Mu Pan has given a title that very much reflects Christian’s character, while John Bauer is the author of a very particular painting in Dani’s room depicting a bear with a little girl with a crown on her head and alludes to the last minutes of the film.
This last painting is the last scene of the film when Dany “sentences” Christian to death by having him first sewn into the skin of a bear and then burned in the temple, during the film in Siv’s house a bear burned alive is clearly painted

Ari Aster made the comparison of the final fire to a box with objects from a former relationship inside and which also recalls films such as Robin Hardy’s “The Wiker Man”, in which the protagonist is a foreigner, inside a straw statue, which is set on fire.
A major thing in the film is the medieval style paintings of Ragnar Persson and through those one can get a bigger insight into the plot of the film.

The dormitory in this film has the same function as the dollhouse in Hereditary, on one side two people are depicted having sex and in the last minutes there is Christian’s betrayal with Maja, towards Dani, and also a hint of the speech that they do at the beginning on the Swedish girls, another illustration shows us people with cuts on their hands and after that we see the two old men falling from the cliff.
Runes are depicted on the doors and in the film the Runes of ancient Futhark and recent Futhark are mentioned, as a symbol of the evolution of the same language and at the same time each character is assigned a rune: Dani has an R drawn on her dress which symbolizes the path/journey, the rune representing Christian is one with the “arrow pointing up” which ironically symbolizes the will to sacrifice that Christian does not possess, while the “hourglass” symbolizes the day/awakening which refers to Dani’s revelation about the person who is Christian.

Even the shape of the dining table has the shape of a rune that symbolizes tradition, the same entrance to the village has the same shape only upside down and the X inside the temple means “gift” since the community wants to give itself to the Gods. In the dormitory there is a tapestry that depicts a strange love story where a girl puts her menstrual blood into the drink and a pubic hair into the meat pie of the boy she chooses, in this case it’s Christian.
The Midsummer Festival is a Scandinavian event that takes place around the Summer Solstice and was initially born as a pagan festival and was later unified with the Christian festival of St. John the Baptist which is a celebration of the prophet.

In the village there are often references to John the Baptist, starting from the beginning of the film Pelle tells Dani that the festival lasts 9 days and that year was special because that event occurred every 90 years, in the Bible the Virgin Mary remained with John the Baptist’s mother, Elizabeth, for 90 days before she gave birth.
Another quintessential symbol of the film is the Maypole which we see covered in flowers as an auspicious sign where a traditional midsummer festival takes place that revolves around fertility and where the Queen of May is elected.
The community makes human sacrifices for a new life, such as the Heaven’s Gate mass suicide.
The community makes human sacrifices for a new life, such as the Heaven’s Gate mass suicide.
Each member of the group of friends is in a certain sense “sacrificed” for this festivity: the first is Josh who sneaks into the barn secretly at night and photographs the sacred book, after forbidding him to do so, after which he is attacked by Ulf who is the same man who got mad at Mark for peeing on the ancestral tree, but more disturbing Ulf attacks Josh while wearing Mark’s face which is then placed on a straw mannequin with a hat as a jester, and this was Mark’s destiny since we saw him with the inhabitants playing Skin The Fool or the company clown

the second is Simon, who mysteriously disappears with his girlfriend, Christian finds him tied face down in the chicken coop with his back cut open and his liver and ribs exposed indicating that the lungs are still moving, therefore that he is still alive; this torture is called “Blood Eagle” and was often used by the Vikings.
Finally there is Reuben who is considered the oracle by the community who was deliberately born of two blood relatives so that he has the ability to judge unclouded due to his pure blood and is shown to us lying on a bench covered with cotton as if it were on a cloud.
The final burning of the film may turn out to be Pelle’s plan, because there is a theory that the murder-suicide of Dani’s family was masterminded by the boy, because at the beginning we see that the parents have the wreath near the photo of her daughter, there are yellow flowers on the wallpaper and finally Pelle confesses to Dani that she couldn’t wait for her to join her community, but regardless Dani seems like the perfect candidate for Pelle, as her birthday coincides with the beginning of the Festival and Dani is 25 years old and Pelle says that his community compares the cycle of life to the 4 seasons: the first 18 years of life are equivalent to Spring and Dani is almost in the next cycle or summer therefore the ” midsummer”.

(Fonte: il Cineocchio)

Ed e Lorraine Warren


Vacanze nel mistero

PARTE 1

Ed & Lorrain Warren sono due investigatori paranormali statunitensi, Ed era un demonologo e conferenziere autodidatta, mentre Lorraine si professava come una chiaroveggente e lavorava con suo marito. Nel 1952 fondarono la “New England Society for Psychic Research”, il più antico gruppo di cacciatori di fantasmi. Hanno scritto molti libri sul paranormale e indagarono su quasi diecimila casi e le loro maggiori indagini le hanno adattate per scrivere Serie Tv o film come la saga di The Conjuring e la serie di Amityville.

CASI PRINCIPALI:

Annabelle
La famiglia Perron
Il Caso Enfild
La Famiglia Snedeker
La Famiglia Smurl
Amityville
Il Lupo Mannaro demoniaco di Londra
Cody e L’uomo Nero
Arnie Johnson
Il Cimitero dell’Unione

Tom’s Hardwere

LA FAMIGLIA PERRON:

La famiglia Perron era composta da Carolyne e Roger Perron e cinque figlie Andrea, Nancy, Christine, Cindy e April e all’inizio degli anni ’70 si trasferiscono in una tenuta che si trova in centro alla città di Harrisville, i fenomeni paranormali cominciarono proprio quando la famiglia arrivò e cominciando a trovare oggetti spostati, porte che si aprivano e chiudevano da sole e la sensazione di avere qualche presenza in casa, ma la situazione ben presto precipitò notevolmente quando le presenze nella casa cominciarono a perseguitare la famiglia specialmente le figlie che cominciarono a sentirsi tirare i piedi di notte.

L’intervento dei Warren
I coniugi Warren cominciarono ad indagare iniziando da una seduta spiritica che ovviamente confermò che la casa fosse infestata principalmente da una donna di nome Bathsheba Sherman che era nota come strega e adoratrice del diavolo per poi sacrificare suo figlio a Lucifero e impiccarsi ad un albero della tenuta.
La situazione da qui in poi precipita e coniugi Warren che cominciarono le ricerche sulla casa, dalla storia emersero che in quella tenuta ci furono due suicidi per impiccagione, uno per avvelenamento, due annegamenti e quattro donne morte congelate.
Lorraine affermò che la strega voleva possedere Caroline Perron perchè in un giornale del 1977 si leggeva che si era svegliata e si era trovata un apparizione che raffigurava una vecchia donna cosi chiamarono l’aiuto di un prete che decise di fare benedire la casa e di fare un esorcismo a Carolyn Perron e durante questo si spaventarono e invitarono i Warren a uscire di casa

LA FAMIGLIA SNEDEKER
Questo caso risale al 1986 e gli Snedeker si trasferiscono nel Connecticut a Southington nei pressi del “Uconn Health Center” dove il figlio di Carmen era in cura per il cancro chiamato il Linfoma di Hodgkin. A trasferirsi in quella casa sono Carmen e i suoi tre figli maschi una femmina e tre nipoti, la famiglia era contenta della nuova casa se non era per un dettaglio che in quella casa i cadaveri venivano preparati per i loro funerali e trovarono molte foto post-morten

Eventi paranormali
Il figlio maggiore Philip insieme al fratello Bradley cominciarono a vedere delle strane presenze, che in principio li attribuivano agli effetti collaterali che gli davano i medicinali, ma al più presto Philip divenne violento e aggressivo tanto che un giorno andò dai vicini a chiedergli una pistola perchè voleva uccidere il suo patrigno mentre la nipote di 17 anni si sentiva afferrare i piedi di notte, poi continuarono i rumori nella notte e anche un tentativo di abuso sessuale nei confronti della madre di famiglia

L’intervento dei Warren
Quando entrarono i Warren, con l’aiuto di un esorcista capirono subito che in quella casa vennero praticati riti satanici e sedute spiritiche, con questo caso i coniugi Warren ottennero l’attenzione dei media dove dichiararono:

  • Apparivano spesso due figure una alta e una magra con capelli lunghi e neri con gli degli occhiali tondi piccoli e un capello a cilindro, la seconda aveva capelli neri e corti con uno smoking gessato e degli occhi azzurri
  • L’acqua dei tubi divenne rossa
  • Durante l’esorcismo i demoni erano molto potenti
  • Le luci si spegnevano e accedevano in continuazione
  • La tenda della doccia s’appiccicò addosso a Carmen tanto da non farla respirare

Philippe Snedeeker mori a 38 anni a causa della sua malattia

Asiatica Film Mediale

LA FAMIGLIA SMURL
Questi accadimenti sono accaduti a Jack e Janet Smurl e di un demone che infestò la loro casa. La storia inizia nel 1972 e in quell’anno gli Smurl sono costretti a lasciare la loro casa a causa dell’uragano Agnese che colpi la Pensylvania e nel 1973 John e Mary Smurl (genitori di Jack) acquistarono una casa a West Pittston, un abitazione duplex dove i genitori vivevano nella parte destra della casa, mentre Jack e la moglie e le due figlie in quella di sinistra.
La famiglia di impiegò 18 mesi per ristrutturarla renderla gradevole, ma dopo poco tempo la ristrutturazione non esitarono a manifestarsi dei fenomeni paranormali

Eventi paranormali
1974: Una macchia comparve sulla moquette, il televisore esplose e iniziò a fuoriscire dell’acqua in alcuni luoghi della casa e comparirono profondi graffi

1975: La figlia maggiore degli Smurl vide delle apparizioni vicino al letto senza darsi una spiegazione

1977: Gli Smurl capivano subito che la loro casa era infestata e cominciarono a sentire anche un odore di acido

Ma nonostante questi terribili avvenimenti la famiglia Smurl andò avanti normalmente e cosi nacquero le due gemelle Shannon e Carin, ma nel 1985 la situazione precipitò: la temperatura in casa era sempre molto bassa, sentirono delle voci e scorsero anche un’ombra umana che attraversò la cucina. Da quel momento l’attività spiritica aumentò sia di frequenza che d’intensità tanto che il lampadario che cadde in testa a Shannon; Janet e Jack iniziarono a levitare

L’intervento dei Warren
Infine nel 1986 la famiglia chiese aiuto ai coniugi Warren che si presentarono insieme all’infermiera Rosemary Frueh che aveva dei poteri psichici e dopo due mesi d’indagini i Warren capirono che la casa era posseduta da un demone che in seguito lo chiamarono “Il Demone di Casa Smurl”,secondo la famiglia il demone li avrebbe seguiti in viaggio al campeggio sul fiume Poconos.
La medium Mary Alice Rinkman esaminò la casa e scorse ben 4 presenze: lo spirito di una donna di nome Abigail, un uomo che aveva ucciso la moglie e una terza persona che non rusci capire chi fosse e dopo di che gli Smurl continuarono con gli esorcismi, ma nel 1987 si trasferitono a Wilkes Barres.

IL LUPO MANNARO DEMONIACO A LONDRA
Il più strano caso dei Warren fu il “Il Lupo Mannaro” che era concentrato sull’esorcismo di uomo Bill Ramesey, posseduto da un “demone licantropo”.
Aveva sostenuto che aveva incontrato quest’entità quado aveva nove anni per poi tornare a perseguitarlo in età adulta, la prima volta accadde quando era piccolo, si vide nelle vesti di un lupo e aveva avuto degli episodi violenti, sentiva degli odori sgradevoli e da quel momento in poi non fu più menzionato, ma nel 1983 Bill sentii un forte dolore al petto e cominciò a sudare e la vicenda s’aggravò tanto che Bill venne ricoverato in ospedale psichiatrico e coinciò a ringhiare alle infermiere.
Infine i Warren fecero l’esorcismo in un chiesa e da allora l’entità venne bandita e da allora non ci furono più episodi di quel genere.

CODY E L’UOMO
Cody è un bambino di sei anni e comincia a vedere una presenza che lui chiama l’Uomo, poco a poco il bambino diventa aggressivo perchè “l’uomo” gli dice di non fidarsi della sua famiglia, intanto in casa i rubinetti che s’aprivano da soli e porte che si chiudevano da sole.
Poco dopo i genitori di Cody chiesero aiuto ai Warren che dopo una sorte di cerimonia, che equivaleva ad un esorcismo, Cody fu liberato da questa presenza e oggi Cody sta bene e non ricorda nulla

ED AND LORRAINE WARREN

PART 1

Ed & Lorrain Warren are two US paranormal investigators, Ed was a self-taught demonologist and lecturer, while Lorraine professed herself as a clairvoyant and worked with her husband. In 1952 they founded the “New England Society for Psychic Research”, the oldest group of ghost hunters. They have written many books on the paranormal and investigated almost ten thousand cases and their major investigations have adapted to write TV series or films such as The Conjuring saga and the Amityville series.

MAIN CASES:
Annabelle
The Perron family
The Enfild Case
The Snedeker Family
The Smurl Family
Amityville
The demonic Werewolf of London
Cody and the Boogeyman
Arnie Johnson
The Union Cemetery

THE PERRON FAMILY:
The Perron family consisted of Carolyne and Roger Perron and five daughters Andrea, Nancy, Christine, Cindy and April and in the early 70s they moved to an estate located in the center of the city of Harrisville, paranormal phenomena began right when the family arrived and starting to find objects moved, doors opening and closing by themselves and the feeling of having some presence in the house, but the situation soon escalated considerably as the presences in the house began to haunt the family especially the daughters who they began to feel their feet tugging at night.

The intervention of the Warrens
The Warren spouses began to investigate starting from a séance which obviously confirmed that the house was mainly haunted by a woman named Bathsheba Sherman who was known as a witch and devil worshiper to then sacrifice her son to Lucifer and hang herself from a tree on the estate .
From here on, the situation precipitated and the Warren spouses who began research on the house, from the story it emerged that in that estate there were two suicides by hanging, one by poisoning, two drownings and four women who froze to death.
Lorraine claimed that the witch wanted to possess Caroline Perron because in a 1977 newspaper it was read that she woke up and found an apparition depicting an old woman so they called for the help of a priest who decided to have the house blessed and to make an exorcism on Carolyn Perron and during this they became frightened and urged the Warrens to leave the house

THE SNEDEKER FAMILY
This case dates back to 1986 and the Snedekers moved to Connecticut in Southington near the “Uconn Health Center” where Carmen’s son was being treated for cancer called Hodgkin’s Lymphoma. Carmen and her three sons, a daughter and three grandchildren moved into that house, the family was happy with the new house if it wasn’t for one detail that in that house the corpses were prepared for their funerals and they found many post-mortem photos

Paranormal events
The eldest son Philip together with his brother Bradley began to see strange presences, which at first attributed them to the side effects that the medicines gave him, but as soon as possible Philip became violent and aggressive so much that one day he went to the neighbors to ask him for a gun because wanted to kill his stepfather while his 17-year-old niece had her feet grabbed at night, then the noises continued in the night and also an attempted sexual abuse against the mother of the family

The intervention of the Warrens
When the Warrens entered, with the help of an exorcist they immediately understood that satanic rites and séances were practiced in that house, with this case the Warrens got the attention of the media where they declared:

  • Two figures often appeared, one tall and one thin with long black hair with small round glasses and a top hat, the second had short black hair with a pinstriped tuxedo and blue eyes
  • The water from the pipes turned red
  • During the exorcism the demons were very powerful
  • The lights kept going off and on
  • The shower curtain stuck to Carmen so much she couldn’t breathe

Philip Snedeker died at the age of 38 as a result of his illness

THE SMURL FAMILY
These incidents happened to Jack and Janet Smurl and a demon that haunted their home. The story begins in 1972 and in that year the Smurls are forced to leave their home due to hurricane Agnes which hit Pennsylvania and in 1973 John and Mary Smurl (parents of Jack) bought a house in West Pittston, a duplex where the parents lived on the right side of the house, while Jack and his wife and two daughters lived on the left.
It took the family 18 months to renovate it and make it pleasant, but after a short time the renovation did not hesitate to manifest paranormal phenomena

Paranormal events
1974: A stain appeared on the carpet, the television exploded and water began to leak in some places in the house and deep scratches appeared

1975: The Smurls’ eldest daughter saw apparitions near her bed without giving herself an explanation

1977: The Smurls knew their house was haunted and began to smell acid too

But despite these terrible events the Smurl family went on normally and thus the twins Shannon and Carin were born, but in 1985 the situation precipitated: the temperature in the house was always very low, they heard voices and also saw a human shadow that crossed the kitchen. From that moment the spirit activity increased both in frequency and intensity so much that the chandelier that fell on Shannon’s head; Janet and Jack began to levitate

The intervention of the Warrens
Finally in 1986 the family asked the Warrens for help who showed up together with the nurse Rosemary Frueh who had psychic powers and after two months of investigation the Warrens understood that the house was possessed by a demon who later called him “The Demon of House Smurl,” according to the family, the demon would have followed them on a trip to the campsite on the Poconos River.
The medium Mary Alice Rinkman examined the house and saw 4 presences: the spirit of a woman named Abigail, a man who had killed his wife and a third person who could not figure out who it was and after which the Smurls continued with the exorcisms , but in 1987 they moved to Wilkes Barres.

THE DEMONIAC WEREWOLF IN LONDON
The Warrens’ strangest case was “The Werewolf” which focused on the exorcism of a man Bill Ramesey, possessed by a “werewolf demon.”
He had claimed that he had met this entity when he was nine years old to then come back to haunt him in adulthood, the first time it happened when he was little, he saw himself in the guise of a wolf and had had violent episodes, he felt unpleasant smells and from that it was never mentioned again but in 1983 Bill felt a sharp pain in his chest and started sweating and it got so bad that Bill was checked into a psychiatric hospital and started growling at the nurses.
Finally the Warrens performed the exorcism in a church and since then the entity has been banned and since then there have been no more episodes of that kind.

CODY E L’UOMO
Cody è un bambino di sei anni e comincia a vedere una presenza che lui chiama l’Uomo, poco a poco il bambino diventa aggressivo perchè “l’uomo” gli dice di non fidarsi della sua famiglia, intanto in casa i rubinetti che s’aprivano da soli e porte che si chiudevano da sole.
Poco dopo i genitori di Cody chiesero aiuto ai Warren che dopo una sorte di cerimonia, che equivaleva ad un esorcismo, Cody fu liberato da questa presenza e oggi Cody sta bene e non ricorda nulla

(Fonti: Wikipedia; Brividi Horror; Cinematographe)

Wednesday (Serie Tv – 2022)


“Tesoro quello voleva denunciarti per tentato omicidio, come sarebbe stato il curriculum!…Che non ho finito il lavoro”

@justmisbehaving

Noi (2019) – Analisi Simbolica


(CON SPOILER)

Super Guida TV

Il film nasconde fino all’ultimo l’identità di Adelaide perché rivelandola cambia tutto il senso della storia perché il film è una messinscena della lotta di classe di masse sfruttate contro gli “eletti”.
Uno degli elementi più interessanti della storia è la caratterizzazione totalmente inaspettata da fronti contrapposti: gli americani in “superfice” presentano un élite di privilegiati, mentre i cloni “poveri” vengono segregati e maltrattati e sono tutt’altro che innocenti e si trasformano in assetati assassini in cerca di vendetta.
I personaggi come Adelaide e Red sono la personificazione delle dinamiche di classe, delle opportunità e le trappole che le accompagnano e la parabola di Adelaide serve a far capire che una volta che gli a “ultimi” viene data una possibilità non sono disposti a rinunciarvi nemmeno per aiutare i loro “fratelli” più sfortunati.
La narrazione di Adelaide, che inizia essendo una bambina felice e poi a sua volta la leader di un popolo di oppressi e il senso di ingiustizia è un potentissimo collante che può venire trasformato in nazionalismo quando una parte della società viene lasciata indietro. Le vesti doppelgӓnger sono rosse che è il colore del sangue

Metafore
Molto probabilmente il film è una gigantesca metafora della società americana e il presagio di un imminente rivoluzione e partendo dalla fine il piccolo Jason Wilson che è seduto di fianco alla mamma mentre guida e si è accorto che la madre non si è fatta scrupoli ad uccidere il doppio senza esitazioni, questo è l’istinto materno che porta a compiere qualsiasi gesto.
La famiglia Wilson è l’incarnazione del principio del “l’erba del vicino è sempre più verde”, sono abbastanza benestanti da potersi permettere una casa in villeggiatura e una barca di seconda mano, hanno una famiglia perfetta eppure non cessano di un attimo d’invidiare i loro vicini, i Tyler che hanno una villa più lussuosa e con un motoscafo e una macchina all’ultimo grido. L’uomo è talmente focalizzato sui suoi averi e si scorda delle persone intorno a lui meno fortunate. I Tetherd non sono che altro che la personificazione di colui che per primo gli ha dimenticati, emarginati e abbandonati.
I cloni sono la rappresentazione di ognuno di noi che veniamo privati del lusso poter fare scelte quotidiane di cui veniamo privati

Le Forbici
I cloni guidati da Red, portano delle tute rosse e sono armati di bellissime forbici dorate che non sono scelte a caso che per gli antagonisti si chiamano “Unterthering” che è la liberazione del legame con cui è in superfice e rappresentano una conseguenza del populismo, il taglio del legame di dipendenza tra le masse sofferenti e le Élite fortunate

Il doppio
Il doppelgӓnger è una copia della stessa persona che è generalmente malvagio, Jordan Peele è sempre stato affascinato e da qui che nasce la concezione che i “nostri peggior nemici a volte siamo noi stessi” e ognuno di noi ha un lato oscuro e Jordan Peele cerc di fare leva sulla nostra più grande paura, ovvero una metà oscura che non vorremmo avere

Temi trattati
Uno dei temi trattati è “la lotta sulla disparità di classe” dove ci mostra una realtà sotterranea che sogna un pasto caldo, il desiderio di condurre un vita più umana. Una condanna all’egoismo e alla cecità di chi ha tutto nella vita e il senso d’ingiustizia mette insieme i deboli per rivendicare i propri diritti e Peele con questo film ci vuole mostrare come una persona nata nella miseria possa avere “fortuna” con i mezzi giusti. Dopo di che il regista si prende gioco dello spettatore infatti ci mostra due personaggi che non sono quello che sono per colpa dei pregiudizi che che si basano sulle apparenze

Il Cineocchio

Il Significato di “Geremia 11:11:
Perciò cosi parla il SIGNORE: Ecco, io faccio venir su di loro una calamità, alla quale non potranno sfuggire. Essi grideranno a me, ma io non li ascolterò”
Geremia è uno dei maggiori profeti dell’antico testamento chiamato anche “Il Profeta Piangente” e ha scritto l’omonimo libro nell’Antico Testamento, cosi come il “Libro delle Lamentazioni” e i due “Libri dei Re”. Geremia fu incaricato di consegnare la parola di Dio al popolo di Giuda mettendolo in guardia sulla distruzione di Gerusalemme per avere infranto le regole e adorato falsi idoli.
Geremia nello specifico non sopportava i genitori che bruciavano i propri figli per sacrificarli a Moloch e s’inchinavano a Baal. Poi dio a Geremia che sarebbe stato tormentato dalla fame ed esiliato dagli stranieri.
Questo verso della Bibbia si concentra sui falsi Dei, che abbiamo adorato e ora ripiangiamo il vero Dio, ma lui non ci ascolta.
Nel film “Noi” gli abitanti di Santa Cruz vengono attaccati dai cosiddetti Tethered/Doppelgarger e loro sono “la sottoclasse maltrattata, esiliata e senza voce” e sono il Male che incarna nella popolazione di ogni luogo.
La seconda parte della profezia avviene quando Adelaide mostra un po’ di sentimento per i Tethered, ma “è troppo tardi” dare una parola gentile su delle persone che sono “adulte” e cresciute discriminate dalla città, ma ci sono molte cose parallele a questo attualmente questo si può pensare al denaro, la tecnologia, i media e le celebrità, queste “divinità” nel film sono spesso presenti nella famiglia Elisabeth Moss e si fanno “comandare” da un maggiordomo digitale chiamato Ophelia. Noi adoriamo tutte queste cose ignorando che ci c’è una schiera di persone che stanno soffrendo. Un altro riferimento a Geremia sono le persone che bruciano nel fuoco come Moloch, in questo noi vediamo Jason, Pluto, che tra l’altro è il diminutivo di Plutone (il Dio degli Inferi) che brucia dalla metà inferiore del viso perchè Jason lo fa camminare all’indietro dentro ad un incendio e l’idea di sacrificare bambini ha un ulteriore risonanza. Di tutti i componenti della famiglia dei Tethered, Pluto è quello più sadico e quello più incontrollabile, ma forse quello meno indicativo cosi Jordan Peele lascia intendere che se incasinerete la vita dei vostri figli diventeranno livorosi.
Alla fine troviamo la “pura simmetria di base” dal numero del versetto 11:11 perchè non solo compare durante la partita di baseball che Gabe sta guardando, il commentatore fa notare il punteggio sono proprio le 11:11 di sera e ovviamente rispecchia la teoria del doppelganger: 11:11 – 4 contro 4

I DOPPELGANGER
I Tethered che significa “Legati”: si definiscono il “popolo del sottosuolo” emergono all’improvviso dalla superfice per prendere possesso del territorio ed eliminare i propri “simili”. Sono come zombie senz’anima che sono privi di volontà propria e sono condannati a ripetere le stesse azioni dei loro corrispettivi “cloni”, …tutti tranne Red

I CONIGLI
I conigli insieme alle forbici dorate fanno parte delle immagini-simbolo del film. Il film si apre con un immagine di conigli in gabbia e scopriamo nell’andare avanti nel film che vengono allevati nel sottosuolo per nutrire i Tethered. Ma oltre a questo hanno anche altri valori simbolici come dalla cavia da laboratorio che in questo caso rappresenta i Tethred e infine Alice nel paese delle meraviglie che li rappresenta il coniglio che conduce “nella tana del bianconiglio” ed ha generato la frase stessa

IL MITO DELLA CAVERNA
“Gli incatenati” sono le legati profondamente all’allegoria di Platone, nel racconto ci sono molti prigionieri intrappolati nella caverna con lo sguardo rivolti alle pareti. Alle loro spalle c’è un enorme fuoco nel quale passano animali, oggetti e persone e questi oggetti proiettano sulla parete delle ombre che si scambiano perché non sono mai stati liberi e immaginano di proiettare queste ombre nel mondo reale e Platone immagina queste questi prigioni che si sono liberati dalle catene per un’avventura nella conoscenza superiore. Adelaide e Red sono le facce della stessa medaglia e rappresenta il prigioniero che si è liberato, ma con due destini diversi, mentre Red si è costruita una nuova vita, Adelaide è rimasta intrappolata nel mondo sotterraneo e ne diventa il leader, Red invece si crede un innocente in realtà è un impostore che ha sacrificato il suo doppio per la sua libertà. Le sue motivazioni però sono pur sempre comprensibili come ad esempio le condizioni disumane che devono vivere. Adelaide invece parla di Red e degli altri Tethred come delle ombre facendo contatto ancora con l’allegoria di Platone, infine l’arrivo della famiglia Wilson sulla spiaggia di Santa Cruz si nota che le loro ombre si deformano al sole e sta per indicare l’esistenza dei loro doppi.

SYMBOLIC ANALYSIS

The film hides Adelaide’s identity until the end because revealing it changes the whole meaning of the story because the film is a staging of the class struggle of the exploited masses against the “elected”.
One of the most interesting elements of the story is the totally unexpected characterization from opposing sides: the “surface” Americans present a privileged elite, while the “poor” clones are segregated and abused and are far from innocent and turn into thirsty assassins seeking vengeance.
Characters like Adelaide and Red are the personification of class dynamics, opportunities and the traps that accompany them and Adelaide’s parable serves to make it clear that once the “least” are given a chance they are not willing to give it up either to help their more unfortunate “brothers”.
Adelaide’s narrative, which begins as a happy child and then in turn the leader of an oppressed people and the sense of injustice is a very powerful glue that can be transformed into nationalism when a part of society is left behind. The doppelgӓnger robes are red which is the color of blood

Metaphors
Most likely the film is a gigantic metaphor of American society and the harbinger of an imminent revolution and starting from the end little Jason Wilson who is sitting next to his mother while driving and has realized that his mother has no qualms about killing the double without hesitation, this is the maternal instinct that leads to any gesture.
The Wilson family is the embodiment of the “the grass is always greener on the other side” principle, they are wealthy enough to be able to afford a holiday home and a second hand boat, they have a perfect family yet they do not stop for a moment ‘envy their neighbors, the Tylers who have a more luxurious villa and with a motorboat and a trendy car. The man is so focused on his possessions and forgets about the less fortunate people around him. The Tetherd are nothing more than the personification of the one who first forgot, marginalized and abandoned them.
The clones are the representation of each of us who are deprived of the luxury of being able to make daily choices that we are deprived of

Scissors
The clones led by Red wear red overalls and are armed with beautiful golden scissors which are not chosen at random which for the antagonists are called “Unterthering” which is the liberation of the bond with which it is on the surface and represent a consequence of populism, the cutting of the bond of dependence between the suffering masses and the fortunate elites

Twice
The doppelgӓnger is a copy of the same person who is generally evil, Jordan Peele has always been fascinated and hence the conception that “our worst enemies are sometimes ourselves” and each of us has a dark side and Jordan Peele seeks to leverage our greatest fear, or a dark half that we would not like to have

Topics covered
One of the topics covered is “the struggle against class inequality” where he shows us an underground reality that dreams of a hot meal, the desire to lead a more humane life. A condemnation to the selfishness and blindness of those who have everything in life and the sense of injustice brings together the weak to claim their rights and Peele with this film wants to show us how a person born into poverty can have “luck” with right means. After which the director makes fun of the viewer in fact he shows us two characters who are not what they are because of the prejudices that are based on appearances

The Meaning of “Jeremiah 11:11:
“Therefore thus says the LORD: Behold, I am bringing calamity upon them, from which they shall not escape. They will cry out to me, but I will not listen to them”
Jeremiah is one of the major prophets of the Old Testament also called “The Weeping Prophet” and wrote the book of the same name in the Old Testament, as well as the “Book of Lamentations” and the two “Books of Kings”. Jeremiah was charged with delivering the word of God to the people of Judah warning them of the destruction of Jerusalem for breaking the rules and worshiping false idols.
Jeremiah specifically resented parents who burned their children as sacrifices to Moloch and bowed down to Baal. Then he told Jeremiah that he would be starved and exiled by the foreigners.
This Bible verse focuses on false Gods, that we have worshiped and now mourn the true God, but he does not listen to us.
In the film “We” the inhabitants of Santa Cruz are attacked by the so-called Tethered / Doppelgarger and they are “the abused, exiled and voiceless underclass” and they are the Evil that embodies in the population of every place.
The second part of the prophecy occurs when Adelaide shows some feeling for the Tethered, but “it’s too late” to give a good word about people who are “grown up” and raised discriminated against by the city, but there are many parallels to this currently this can be thought of money, technology, media and celebrities, these “gods” in the film are often present in the Elisabeth Moss family and are “commended” by a digital butler called Ophelia. We adore all these things ignoring that there is a host of people who are suffering. Another reference to Jeremiah is people burning in fire like Moloch, in this we see Jason, Pluto, which by the way is the diminutive of Pluto (God of the Underworld) who burns from the lower half of the face because Jason does walking backwards into a fire and the idea of sacrificing children has further resonance. Of all the members of the Tethered family, Pluto is the most sadistic and the most uncontrollable, but perhaps the least indicative, so Jordan Peele suggests that if you mess up your children’s lives they will become greedy.
We finally find the “pure basic symmetry” from the verse number 11:11 because not only does it show up during the baseball game Gabe is watching, the commentator points out the score is actually 11:11 at night and obviously mirrors the theory of the doppelganger: 11:11 – 4 against 4

THE DOPPELGANGERS
The Tethered which means “Linked”: they define themselves as the “underground people” they suddenly emerge from the surface to take possession of the territory and eliminate their “similar”. They are like soulless zombies who have no will of their own and are doomed to repeat the same actions as their counterparts “clones”, …all except Red

THE RABBITS
The rabbits together with the golden scissors are part of the symbolic images of the film. The film opens with a picture of caged rabbits and we discover as the film progresses that they are being raised underground to feed the Tethered. But in addition to this they also have other symbolic values such as the laboratory guinea pig which in this case represents the Tethreds and finally Alice in Wonderland which represents them the rabbit that leads “down the white rabbit hole” and has generated the phrase itself

THE MYTH OF THE CAVE
“The Chained” are deeply linked to Plato’s allegory, in the story there are many prisoners trapped in the cave with their eyes turned to the walls. Behind them there is a huge fire through which animals, objects and people pass and these objects project shadows onto the wall which they exchange because they have never been free and they imagine projecting these shadows in the real world and Plato imagines these these prisons they have broken free from the shackles for an adventure into higher knowledge. Adelaide and Red are the faces of the same coin and represents the prisoner who has freed himself, but with two different destinies, while Red has built a new life for herself, Adelaide has been trapped in the underworld and becomes its leader, Red instead believes an innocent is actually an imposter who sacrificed his double for his freedom. However, his motivations are still understandable such as the inhumane conditions they have to live. Adelaide instead speaks of Red and the other Tethred as shadows making contact again with Plato’s allgory, finally the arrival of the Wilson family on the beach of Santa Cruz it is noted that their shadows deform in the sun and is about to indicate the existence of their doubles.

(Fonti: Anonima Cinefili; Filmpost; Il Cineocchio; Movieplayer; Monstermovie Italia)

Il Potere Del Cane (2021) – Recensione e Analisi Simbolica


(CON SPOILER)

MyMovie

Il Potere del Cane” è un film drammatico/psicologico scritto e diretto da Jane Campion basato sull’omonimo romanzo di Thomas Savage. Il film è interpretato principalmente da Benedict Cumberbacth, Kristen Dunst, Kodi Smit-McPhee e Jesse Plemons. E’ stato presentato al 78° Festival di Venezia dove ha vinto il Leone D’argento per la miglior regia ed è stato considerato uno dei migliori film del 2021 e ha avuto molti riconoscimenti tra cui 12 nomination agli Academy Awards/Oscar e per i quali Jane Campion ha vinto per la miglior regia

TRAMA
George e Phil sono due fratelli che hanno un ranch di pelli e cose varie. Quando però George sposa la giovane Rose, la porta a vivere con se al ranch, da quel momento Phil prende di mira la donna e suo figlio Peter

Rolling Stone

PERSONAGGI

Benedict Cumberbacth/Phil Burbanck: Un uomo oscuro e provocatorio, ma quando conosce Peter, il figlio di Rose, qualcosa in lui cambia

Kristen Dunst/Rose Gordon: è la moglie di George e madre di Peter, molto protettiva verso il figlio, ma anche fragile, ma ha ancora un profondo dolore per la morte del marito

Kodi Smit-McPhee/Peter Gordon: E’ il figlio di Rose molto enigmatico a tratti con una vena di cattiveria, nel corso del film s’avvicina a Phil, ma infine commette un “errore” che fa dubitare del suo sentimento verso di lui

Jesse Plemons/George Burbanck: Fratello di Phil che incarna la visione del bravo ragazzo di famiglia, ma con il passare del tempo notiamo che la sua è sola apparenza

PRODUZIONE
La sceneggiatrice Jane Campion all’inizio del 2017 ha ricevuto una copia del romanzo Thomas Savage del 1967, “The Power of the Dog”, e ne era rimasta affascinata ed ha cominciato a cercare i diritti cinematografici. Secondo Jane Campion il libro era stato preso in considerazione almeno cinque volte, ma non era mai stato realizzato.
Mentre lavorava alla sceneggiatura, Jane Campion ha tenuto i contatti con l’autrice Annie Proulx che ha scritto la prefazione del libro e dopo aver completato la prima bozza della sceneggiatura Jane Campion visitò il ranch di Savage nel Montana ed ha incontrato i membri della sua famiglia.

SVILUPPO E CASTING:
Nel Maggio 2019 Jane Campion disse, inizialmente, che avrebbe diretto il film con Benedict Cumberbacth ed Elisabeth Moss, dopo di che entrò anche Paul Dano anche se tuttavia dovette lasciare perché i suoi impegni andavo in conflitto con le riprese di The Batman

Cinematographe.it

Rielaborazione di un estratto della rivista Nocturno, Gennaio 2022 di “Dikotomiko Cineblob”

“Il Potere del Cane” è un film di orizzonti proibiti e visioni, illusione ottiche che sono funzionali ad ad ingannare lo sguardo.
Si è dibattuto che questo film sia stato inserito nella categoria western, il quale ha delle inquadrature freudiane con una porta aperta in mezzo a limitare il punto di vista. Potrebbe essere considerato un westener crepuscolare e decadente; la saga dei Burbank, due fratelli uguali, ma contrari nello stesso tempo di cui uno è intento a preservare i cavalli e le mandrie invece l’altro è più orientato ad essere bravo negli affari e a saper far funzionare un automobile, non solo crepuscolare, ma è anche un groviglio di sentimenti e desideri sepolti.
Phil è un ranchero di parvenza virile che ha studiato all’università per poi tornare a seguire le sue bestie del ranch con i suoi cowboy, George invece è il fratello più modernista e anche se vive al fianco di Phil è voltato dall’altra parte, lo detesta e cerca soldi e comfort, Rose è l’ennesima moglie “suicida” come nel film di Melancholia. Phil, George e Rose compongono una triade che sono costretti a scontrarsi e a sovrapporsi, ma a schivarsi nel ranch. La convivenza comprende anche Peter, il figlio di Rose che si sta laureando in medicina. Ciascuno di loro è una presenza tossica e intossicante e le relazioni sono sempre duali e sono relazioni conflittuali soprattutto sono prive di figure genitoriali: i Burbank si vedono solo nelle veste organizzate, Rose anche se è madre ha una condizione psicologica infantile. Infine poi aleggia una figura archetipa che è quella di Bronco Henry, il cowboy mentore/iniziatore di Phil venuto a mancare per cause naturali e le sue parole sono recitate come Vangelo. Ciascuno dei personaggi vive una chiusura personale, ognuno cela in se aspirazioni, tendenze sessuali, passioni e gelosie e tutto è represso.

Il Potere del Cane è la ridefinizione della mascolinità tossica che diventa tetra e si spinge fino alla omosessualità tossica perché Jane Campion disegna il personaggio di Phil con uno sguardo giudicante, ma nello stesso momento anche profondamente compassionevole è tragico e disperato. Un altro aspetto è la fotografia di Ari Wagner che è una magia, una fotografia senza pari che ha fatto lo stesso con Lady Macbeth.

SIGNIFICATO DEL TITOLO: “IL POTERE DEL CANE”
La figura del cane nella nostra società è un simbolo positivo, rappresenta la lealtà, la tenerezza e anche il mondo antico, nell’universo omerico si usa la formula “faccia di cane” ed è un insulto che equivale a “spudorato” e il film s’avvale su quest’ultima definizione negativa: i cani ritornano sempre in un immagine uniti in un branco, simbolo dell’assedio e delle pulsioni caotiche antipatrice della corruzione che condurranno Gesù alla crocifissione.
Questo film che Jane Campion ha riadattato allo schermo rappresenta l’inconscio: “il luogo sommerso del rimosso” al quale attingono aggressività e amore sono due sentimenti che attingono dalla stessa fonte che tengono il soggetto schiavo di se stesso e lo rendono un ostaggio di un “groviglio pulsionale di impossibile risoluzione” ed è quello che accade a Phil il più bello , intelligente, umoristico e con una mente brillante e un imperativo cinico machista che lo spingi in atteggiamenti di derisione e plateale sadismo nei confronti da tutti quelli che sono determinati ad assumere atteggiamenti fondati sulla gentilezza e sulla civiltà

Culturamente.it

IL SOGNO DI PHIL
Essendo nel Montana nel 1924 nelle pianure del vecchio west, la modernità sta aumentando e nelle locande non è difficile trovare delle tavole apparecchiate con tovaglie ricamate e tutto questo che indispone Phil che vorrebbe che il mondo rimanesse immutato. Per lui questo momento è solo di passaggio è un attraversamento della l’infanzia che porta all’età adulta che si incarnato in Bronco Harry che è colui che le ha insegnato ad essere un uomo, quindi cerca di sopprimere i suoi aspetti più fragili del suo carattere

LA DESTABILIZZAZIONE DEL FEMMINILE
Phil si rifiuta ad elaborare il lutto perché si sente minacciato dal cambiamento e dorme ancora nella sua stanza da “bambino” mentre George diverso da lui è molto meno attraente e ha un temperamento mite e delicato.
Cosi George decide di interrompere questa loro solitudine sposando una vedova, Rose Gordon e cosi Phil assume un comportamento vessatorio nei confronti della ragazza fino a minarne l’equilibrio psichico e spingerla alcolismo, essa rappresenta l’alterità per eccellenza femminile, la sua presenza nella casa impone il confronto ai due fratelli, la necessità di abbandonare l’infanzia, la fine di una perfezione immaginata e l’estinzione della dipendenza dal nido.
Rose, a seguito delle manipolazioni di Phil, nel corso del film s’identifica nella vittima immedesimandosi nel marito suicida, un uomo che per tutta la vita è stato dipendente dall’alcol di cui comincia a replicare il comportamento.

PETER, INNOCENZA LETALE
Suo figlio Peter che sembra apparentemente sensibile, ma è molto determinato a “salvare” la madre e se stesso dalle violenze psicologiche del “mostro” ed intuisce la compressione che opprime Phil, la sua omosessualità inconfessata e il suo infantilismo, cosi inizia a manipolarlo, nel farsi mentore di Peter, Phil gli permette di entrare nell’intimità che aveva nascosto, cosi ha l’occasione di replicare lo schema della sua relazione amorosa per Bronco Harry.
Quando Rose si sbarazza delle pelli del cognato vendendole agli indiani, Peter lo risarcisce con delle pelli dei bovini uccisi dall’antrace, cosi uccide Phil silenziosamente attraverso l’epidermide.
Il film getta un’ombra su Peter che oltretutto viene anticipata dal coniglio squartato per ragioni sperimentali e infine la corda che Phil aveva realizzato per lui, diventa un ricordo del suicidio del padre, il desiderio inconscio del ragazzo per ritornare al loro rapporto idilliaco con la madre e l’ultima figura che appare nel campo visivo di Peter è George che è sinceramente innamorato della moglie al quale gli rivolge uno sguardo d’odio

CONTENUTI TECNICI:

Tempo di esecuzione: 2h 6min (126 min)

Mix di suoni: Dolby Atmos; Dolby Digital

Colore

Proporzioni: 2.39 : 1

Fotocamera: Arri Alexa LF, Panavision Ultra Panatar Lenses; Arri Alexa Mini LF; Panavision Ultra Panatar Lenses

Laboratorio: Soundfirm (digital intermediate by)

Formato negativo: Codex

Formato Cinematografico: ARRIRAW(4.5K, source format); Digital Intermediate (4K, master format); Panavision (anamorphic, source format)

Formato di pellicola stampata: 35 mm; D-Cinema; Video (UHD)

THE POWER OF THE DOG

“Power Dog” is a psychological/drama film written and directed by Jane Campion based on the novel of the same name by Thomas Savage. The film mainly stars Benedict Cumberbacth, Kristen Dunst, Kodi Smit-McPhee and Jesse Plemons. It was presented at the 78th Venice Film Festival where it won the Silver Lion for Best Director and was considered one of the best films of 2021 and had many accolades including 12 Academy Awards/Oscar nominations and for which Jane Campion won for Best Director

PLOT
George and Phil are two brothers who have a ranch of furs and various things. But when George marries the young Rose, he takes her to live with him on the ranch, from that moment Phil targets the woman and her son Peter

PERSONAGES

Benedict Cumberbacth/Phil Burbanck: A dark and provocative man, but when he meets Peter, Rose’s son, something in him changes

Kristen Dunst / Rose Gordon: she is George’s wife and Peter’s mother, very protective of her son, but also fragile, but she still has deep grief over her husband’s death

Kodi Smit-McPhee / Peter Gordon: He is the son of Rose very enigmatic at times with a vein of wickedness, during the film he approaches Phil, but finally makes a “mistake” that makes him doubt his feelings towards he

Jesse Plemons / George Burbanck: Brother of Phil who embodies the vision of the good family boy, but as time goes by we notice that his is only an appearance

PRODUCTION
Screenwriter Jane Campion received a copy of Thomas Savage’s 1967 novel, “The Power of the Dog,” in early 2017, and she was intrigued and began looking for the film rights. According to Jane Campion the book had been considered at least five times, but had never been made.
While working on the screenplay, Jane Campion liaised with author Annie Proulx who wrote the book’s foreword, and after completing the first draft of the screenplay, Jane Campion visited Savage’s ranch in Montana and met with members of her family
.

DEVELOPMENT AND CASTING:
In May 2019 Jane Campion initially said that she would direct the film with Benedict Cumberbacth and Elisabeth Moss, after which Paul Dano also joined although however she had to leave because his commitments conflicted with the filming of The Batman

Reworking of an excerpt from Nocturno magazine, January 2022 by “Dikotomiko Cineblob”
“The Power of the Dog” is a film of forbidden horizons and visions, optical illusions that are functional to deceive the eye.
It has been argued that this film has been placed in the western category, which has Froidian shots with an open door between to limit the point of view. It could be considered a twilight and decadent westener; the Burbank saga, two equal brothers, but opposites at the same time one of which is intent on preserving the horses and herds instead the other is more oriented towards being good in business and knowing how to operate a car, not only at twilight, but it is also a tangle of buried feelings and desires.
Phil is a virile-looking rachero who studied at university and then returned to follow his ranch animals with his cawboys, George instead is the more modernist brother and even if he lives alongside Phil he is turned away, she hates him and seeks money and comfort, Rose is yet another “suicidal” wife as in the film Melancholia. Phil, George and Rose make up a triad who are forced to collide and overlap, but dodge each other on the ranch. The cohabitation also includes Peter, Rose’s son who is graduating in medicine. Each of them is a toxic and intoxicating presence and the relationships are always dual and conflicting relationships, above all they are devoid of parental figures: the Burbanks are seen only in the organized guise, Rose even if she is a mother has an infantile psychological condition. Finally then she hovers an archetypal figure which is that of Bronco Henry, the cowboy mentor / initiator of Phil who died of natural causes and his words are recited as gospel. Each of the characters experiences a personal closure, each hides within himself aspirations, sexual tendencies, passions and jealousies and everything is repressed.
The Power of the Dog is the redefinition of toxic masculinity that becomes gloomy and goes all the way to toxic homosexuality because Jane Campion draws the character of Phil with a judgmental gaze, but at the same time also deeply compassionate is tragic and desperate. Another aspect is the photography of Ari Wagner which is magic, an unparalleled photography that did the same with Lady Macbeth.

MEANING OF THE TITLE: “THE POWER OF THE DOG”
The figure of the dog in our society is a positive symbol, it represents loyalty, tenderness and also the ancient world, in the Homeric universe the formula “dog face” is used and it is an insult that is equivalent to “shameless” and the film it avails itself of this last negative definition: the dogs always return in an image united in a pack, symbol of the siege and of the chaotic impulses antipatrix of the corruption that will lead Jesus to the crucifixion.
This film that Jane Campion has adapted to the screen represents the unconscious: “the submerged place of the repressed” to which aggression and love draw are two feelings that draw from the same source that keep the subject a slave to himself and make him a hostage of a “instinctive tangle of impossible resolution” and this is what happens to Phil the most beautiful, intelligent, humorous and with a brilliant mind and a cynical macho imperative that pushes him into attitudes of derision and blatant sadism towards all those who are determined to assume attitudes based on kindness and civility

PHIL’S DREAM
Being in Montana in 1924 in the plains of the old west, modernity is increasing and in the inns it is not difficult to find tables set with embroidered tablecloths and all this that annoys Phil that he would like the world to remain unchanged. For him this moment is just in passing it is a crossing of childhood leading to adulthood that is embodied in Bronco Harry who is the one who taught her to be a man, so he tries to suppress his most fragile aspects of character her.

THE DESTABILIZATION OF THE FEMALE
Phil refuses to mourn because he feels threatened by the change and still sleeps in his room as a “child” while George different from him is much less attractive and has a mild and delicate temperament.
So George decides to interrupt their loneliness by marrying a widow, Rose Gordon and so Phil assumes vexatious behavior towards the girl to the point of undermining her psychic balance and pushing her to alcoholism, she represents the otherness par excellence female, her presence in the house it imposes a confrontation on the two brothers, the need to abandon childhood, the end of an imagined perfection and the extinction of the dependence on the nest.
Rose, following Phil’s manipulations, during the film identifies with her victim by identifying herself with her suicidal husband, a man who has been addicted to alcohol all his life and whose behavior she begins to replicate.

PETER, LETHAL INNOCENCE
His son Peter who appears sensitive, but is very determined to “save” his mother and himself from the psychological violence of the “monster” and senses the compression that oppresses Phil, his unacknowledged homosexuality and his infantilism, so he begins to manipulate him, in mentoring Peter, Phil allows him to enter the intimacy he had been hiding, so he has the opportunity to replicate the pattern of his love affair with Bronco Harry.
When Rose gets rid of her brother-in-law’s skins by selling them to the Indians, Peter compensates him with skins from cattle killed by anthrax, so he kills Phil silently through the epidermis.
The film casts a shadow over Peter which is also anticipated by the rabbit quartered for experimental reasons and finally the rope that Phil had made for him becomes a reminder of his father’s suicide, the boy’s unconscious desire to return to their idyllic relationship with the mother and the last figure that appears in Peter’s field of vision is George who is sincerely in love with his wife to whom he gives him a hateful look

TECHNICAL CONTENTS:

Running time: 2h 6min (126min)

Sound mix: Dolby Atmos; Dolby Digital

Color

Aspect ratio: 2.39 : 1

Camera: Arri Alexa LF, Panavision Ultra Panatar Lenses; Arri Alexa Mini LF; Panavision Ultra Panatar Lenses

Lab: Soundfirm (digital intermediate by)

Negative Format: Codex

Cinematic Format: ARRIRAW(4.5K, source format); Digital Intermediate (4K, master format); Panavision (anamorphic, source format)

Printed film format: 35mm; D-Cinema; Videos (UHD)

(Fonti: Wikipedia Eng.; Cinematographe.it; IMDB)

.

Morticia Addams (Wednesday)


“La nostra missione è quella di proteggere i reietti dal pregiudizio e dal bigottismo”

Noi (2019)


“Noi” un film horror girato da Jordan Peele con protagonisti Lupita Nyong’o, Winston Duke ed Elizabeth Moss. Il film è stato annunciato nel Febbraio 2018, Jordan Peele ha prodotto il film insieme a Jason Blum e Sean McKittric ed è stato trasmesso in anteprima mondiale l’8 Marzo 2019, incassando 255 milioni di dollari in tutto il mondo ricevendo elogi per la sceneggiatura e la regia e per le performance di Lupita Nyong’o e la colonna sonora di Michael Abels

TRAMA
Il film segue le vicende di Adelaide Wilson e la sua famiglia che partono per una vacanza, ma purtroppo l’idilliaca permanenza verrà interrotta da dei misteriosi individui in cerca di vendetta

PERSONAGGI:

Adelaide Wilson/Lupita Nyong’o: Madre di famiglia, da piccola però purtroppo subisce un trauma che le cambierà completamente la vita

Gabriel “Gabe” Wilson/Wiston Duke: Padre di famiglia molto protettivo e affettuoso che se inizialmente si dimostrerà molto timoroso ad affrontare il pericolo immininente, in seguito si dimostrerà al quanto coraggioso e ironico nell’affrontare il pericolo

Zora Wilson/Shahadi Wright Joseph: La figlia di Adelaide e Gabe, una ragazzina molto sveglia, senza paura e con un briciolo di furbizia

Jason Wilson/Evan Alessio: E’ il figlio di Adelaide e Gabe anch’esso molto sveglio e molto presto s’accorge che i suoi giochi anche se pericolosi sono molto più utili di quanto possa pensare

SVILUPPO:

Dopo “Scappa Get Out” Jordan Peele, voleva dedicarsi ad un film completamente horror e per “Noi” s’ispirò all’episodio “Mirror Image” di Twilight Zone incentrato su una donna e il suo doppelgӓnger/clone che la segrega nei tunnel e si sostituisce a lei

CARATTERISTICHE TECNICHE:

Tempo di esecuzione: 1h 56min (116 min)

Mix di suoni: Dolby Atmos; DTS (DTS: X); Dolby Digital; Dolby Surround 7

Colore

Fotocamera: Arri Alexa Mini, Arri/Zeiss Master Prime LensesArri Alexa SXT, Arri/Zeiss Master Prime Lenses

Laboratorio: Technicolor (digital dailies by); Technicolor, Los Angeles (CA), USA (digital intermediate by)

Formato negativo: Codex

Processo Cinematografico: ARRIRAW (3.4K, source format); Digital Intermediate (2K, master format); Dolby Vision; Spherical (source format)

Formato di pellicola stampata:
D-Cinema

(Fonte: Wiki eng; IMDB)

US

“Us” a horror film directed by Jordan Peele starring Lupita Nyong’o, Winston Duke and Elizabeth Moss. The film was announced in February 2018, Jordan Peele produced the film along with Jason Blum and Sean McKittric and it had its world premiere on March 8, 2019, grossing $255 million worldwide receiving praise for the screenplay and directed and performed by Lupita Nyong’o and scored by Michael Abels

PLOT
The film follows the story of Adelaide Wilson and her family who leave for a holiday, but unfortunately her idyllic stay will be interrupted by mysterious individuals seeking revenge

PERSONAGES

Adelaide Wilson/Lupita Nyong’o: Mother of a family, but unfortunately as a child she suffers a trauma that will completely change her life

Gabriel “Gabe” Wilson/Wiston Duke: Very protective and affectionate father of the family who, if initially he will prove very fearful to face the imminent danger, will later prove to be quite courageous and ironic in facing the danger

Zora Wilson/Shahadi Wright Joseph: Adelaide and Gabe’s daughter, a very bright little girl, fearless and with an ounce of cunning

Jason Wilson / Evan Alessio: He is the son of Adelaide and Gabe who is also very smart and very soon realizes that his games, even if dangerous, are much more useful than he might think

DEVELOPMENT
After “Scappa Get Out” Jordan Peele wanted to devote himself to a completely horror film and for “Us” he was inspired by the episode “Mirror Image” of Twilight Zone focused on a woman and her doppelgӓnger/clone who segregates her in the tunnels and replaces her.

TECHNICAL SPECIFICATIONS

Running time: 1h 56min (116min)

Sound mix: Dolby Atmos; DTS (DTS:X); Dolby Digital; Dolby Surround 7

Camera: Arri Alexa Mini, Arri/Zeiss Master Prime LensesArri Alexa SXT, Arri/Zeiss Master Prime Lenses

Laboratory: Technicolor (digital dailies by); Technicolor, Los Angeles (CA), USA (digital intermediate by)

Color

Negative Format: Codex

Cinematographic Process: ARRIRAW (3.4K, source format); Digital Intermediate (2K, master format); Dolby Vision; Spherical (source format)

Format of printed film:
D-Cinema

Don’t Look Up (2021)


E’ un film del 2021 scritto e diretto da Adam Mc Key è una commedia nera di satira e di politica apocalittica, interpretato principalmente da Jennyfer Lawrence, Leonardo DiCaprio, Timotheè Chalamet , Cate Blanchette e Maryl Streep. Il film è stato elogiato per le performance degli attori e della musica inoltre è stato accolto molto positivamente dagli scienziati per il cambiamento climatico. Ha avuto ben quattro nomination agli Oscar Academy tra cui miglior film, quattro nomination ai Golden Globe tra cui miglior film/commedia ed è stato nominato come uno dei migliori film del 2021.

TRAMA:
Il film racconta di due scienziati/astronomi che scoprono una cometa che sta per schiantarsi contro la terra e distruggere l’intera civiltà umana e cercano di mettere i guardia l’umanità e principali autorità, ma non vengono ascoltati. Il film è un allegoria al cambiamento climatico ed è una satira all’indifferenza del governo, della politica, delle celebrità e dei media nei confronti della crisi climatica

PERSONAGGI:

Jennyfer Lawrence/Kate Dibiasky: è una astronoma/scienziata ed è la prima che scopre la cometa, una ragazza determinata a combattere per ciò in cui crede e nonostante i suoi sforzi, nel corso della storia rimane molto delusa e sconcertata dall’indifferenza e dalla mancanza di empatia dell’essere umano di fronte ad un evento apocalittico che coinvolge tutta l’umanità

Leonardo Di Caprio/Randall Mindy: professore di astronomia e collega e Kate, è prima persona in cui Kate pone la sua fiducia, essendo l’unico che prende la causa sul serio, per il suo mestiere, la causa insieme a lei, un uomo di buon cuore, ma purtroppo ha con molti problemi di famiglia

Maryl Streep/Presidente degli Stati Uniti/Jaie Orlan: E’ il Presidente degli Stati Uniti, una persona molto piena di se e prigioniera del suo ego. Alla viste delle notizia sulla cometa di Kate e Randall gli ride in faccia e li spaccia come tragici ed esagerati a cui non dare attenzione e infine si schiera contro di loro

PRODUZIONE:

Adam McKey disse che questo film nasce dal suo terrore per la crisi climatica e il The Guardian gli disse usare il suo umorismo per la scrittura del film sul cambiamento climatico, ma che allo stesso tempo fosse diverso dai soliti cambiamenti climatici post-apocalittici tipo “Mad Max”. Cosi McKey ha cominciato a raccontare e descrivere il film come una “miscela di commedia ampia” con degli elementi catastrofici.

ANALISI E TEMI:

La Comunicazione scientifica: ruota tutto attorno a Kate e Mindy che cercano di condividere la notizia della loro scoperta e ne riconoscono il pericolo cosi da cominciare a diffonderla sui media, ai politici e i talk show che invece ignorano l’apocalisse

Centrismo statunitense: Nel film ci sono diverse divisioni partigiane e un alta sfiducia nella scienza negli ambienti sociali. La scrittrice Julie Doyle ha inoltre dichiarato che la comunicazione sul clima deve mantenere in atto sia la mitigazione che l’adattamento al clima rendendo le disuguaglianze storiche storiche e strutturali del capitalismo e colonialismo interconnesse fra loro

Formazione sui media per scienziati: il concetto di formazione sui media può presentarsi in varie forme ad esempio che lo stile di comunicazione degli scienziati è piuttosto oggettivo e complesso e pieno di gerghi tecnici, difficile da comprendere per le persone. Un altro metodo è la narrazione dove in un momento del film Mindy viene intervistato e mostra come una “storia vera” venga mantenuta “semplice”

Emozioni di genere nella comunicazione scientifica: il discorso di genere sulle emozioni percorre quasi tutto il film e la maggior parte comprende le scene di Mindy e Kate e durante uno di questi Kate hanno un esplosione emotiva per influenzare e addolcire il pubblico e Mindy viene considerato uno sexy scienziato che offre consigli come calmare gli spettatori, mentre lo sfogo di Kate viene messa da parte e screditata e soggetta a dei meme

Estrtatto della rivista “Nocturno N° 229”, Gennaio 2022di Davide Pulici
“Don’t Look Up” è un buon film strutturato con la solita solidità che di solito mettono i maestri. Lo si può definire una Commedia-catastrofica, ovvero un disaster-movie. In breve il film racconta di due scienziati che scoprono una cometa che si sta avvicinando alla terra causandone la distruzione, il punto che una volta certi del disastro cercano di avvisare le autorità con il risultato di essere messi al muro come paranoici e visionari.

In questo mondo Maryl Streep è il Presidnte degli Stati uniti è una tabagista con il figlio mezzo scemo e messo a capo del proprio staff che le da problemi di scandali di natura sessuale quindi è ascoltare storie dei due catastrofisti non è cima alla sua lista, ma nonostante Kate e Mindy facciano sentire la propria voce ottengono l’effetto contrario: lui diventa una specie di icona sessuale mentre le viene derisa come meme-virale. In seguito l’amministrazione americana, per distogliere l’attenzione dal Presidente/Maryl Streep dai suoi eventuali scandali, ecc.. decide di preparare una missione per distruggere l’ordigno celeste, ma il lancio fallisce poco l’invio dei missili perchè interviene una multinazionale che fabbrica cellulari che, ingenuamente, pensa vuole usare la materia minerale della cometa per ricavarne profitto.

“Don’t Look Up” funziona fino a venti minuti dalla fine, fino al momento in cui il film precipita su posizioni moralistiche di bassa lega: Leonardo Di Caprio/Mindy che lascia il personaggio della Blanchett, che si appena portato a letto tradendo la moglie, per tornare dalla famiglia e Kate entra in una dimensione affettiva con un ragazzetto e infine tutti insieme a consumano un’ultima cena prima che la cometa distrugga la terra

SPECIFICHE TECNICHE:

Durata: 2 hr 18 min (138 min)

Sound Mix: Dolby Atmos, Dolby Digital

Colore

Proporzioni: 2.39 : 1

Telecamera:
Obiettivi Aaton Penelope, Kowa Cine Prominar e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam LT, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam ST, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio

Laboratorio:
Company 3, Los Angeles (CA), USA (intermediario digitale) (giornalieri)
FotoKem Laboratory, Burbank (CA), USA (sviluppo film)

Formato negativo:
35 mm (anche orizzontale) (Kodak Vision3 50D 5203, Vision3 250D 5207, Vision3 200T 5213, Vision3 500T 5219)

Processo cinematografico:
Atlas Scope (anamorfico) (formato sorgente)
Digital Intermediate (4K) (formato master)
Super 35 (anche 3-perf) (formato sorgente) (alcune scene)
VistaVision (formato sorgente) (alcune riprese)

Formato pellicola stampata:
D-Cinema
DCP Digital Cinema Package
Video (UHD)

Luoghi delle riprese:
Boston, Massachusset, Stati Uniti

DON’T LOOK UP

It’s a 2021 film written and directed by Adam Mc Key is a black comedy of satire and apocalyptic politics, mainly starring Jennyfer Lawrence, Leonardo DiCaprio, Timotheè Chalamet, Cate Blanchette and Maryl Streep. The film was praised for the performances of the actors and music and was very well received by climate change scientists. It had an impressive four Academy Award nominations including Best Picture, four Golden Globe nominations including Best Picture/Comedy and was named as one of the best films of 2021.

PLOT:
The film tells of two scientists/astronomers who discover a comet that is about to crash into the earth and destroy the entire human civilization and they try to warn humanity and leading authorities but they are not listened to. The film is an allegory for climate change and is a satire on the indifference of government, politics, celebrities and the media towards the climate crisis

PERSONAGES:

Jennyfer Lawrence/Kate Dibiasky: she is an astronomer/scientist and she is the first to discover the comet, a girl determined to fight for what she believes in and despite her efforts, throughout the story she remains very disappointed and disconcerted by the indifference and lack of empathy of the human being in the face of an apocalyptic event that involves all of humanity

Leonardo DiCaprio/Randall Mindy: astronomy professor and colleague and Kate, he is the first person in whom Kate puts her trust, being the only one who takes the cause seriously, for his job, the cause together with her, a man of good heart, but unfortunately has with many family problems

Maryl Streep/President of the United States/Jaie Orlan: He’s the President of the United States, a very full of himself and a prisoner of his ego. Upon seeing the news about Kate and Randall’s comet, he laughs at them and dismisses them as tragic and exaggerated to which he should not pay attention and finally takes sides against them

PRODUCTION
Adam McKey said this film was born out of his terror of the climate crisis and The Guardian told him to use his humor in writing the film about climate change, but at the same time be different from the usual post-apocalyptic climate change like “Mad Max”. So McKey began to collect and describe the film as a “blend of broad comedy” with catastrophic elements.

ANALYSIS AND THEMES:

Science communication: everything revolves around Kate and Mindy who try to share the news of their discovery and recognize the danger so as to start spreading it on the media, politicians and talk shows who instead ignore the apocalypse

US centrism: In the film there are several partisan divisions and a high distrust of science in social circles. Writer Julie Doyle further argued that climate communication must keep both climate mitigation and adaptation in place by making the historical and structural inequalities of capitalism and colonialism interconnected.

Media education for scientists: The concept of media education can come in various forms such as that the communication style of scientists is quite objective and complex and full of technical jargon, difficult for people to understand. Another method is narration where in a moment of the film Mindy is interviewed and shows how a “true story” is kept “simple”

Gendered Emotions in Science Communication: The genre discourse of emotions runs through almost the entire film and most of it includes Mindy and Kate scenes and during one of these Kate have an emotional outburst to influence and soothe the audience and Mindy is considered one sexy scientist offering advice on how to calm viewers down, while Kate’s outburst is sidelined and discredited and subjected to memes

Extract from the magazine “Nocturno N° 229”, January 2022Davide Pulici
“Don’t Look Up” is a good film structured with the usual solidity that the masters usually put. It can be defined as a Comedy-catastrophic, or a disaster-movie. In short, the film tells of two scientists who discover a comet that is approaching the earth causing its destruction, to the point that once certain of the disaster they try to warn the authorities with the result of being walled up as paranoid and visionaries.
In this world Maryl Streep is the President of the United States she is a smoker with her half-witted son and put in charge of her own staff which gives her problems of scandals of a sexual nature so it is listening to stories of the two catastrophists is not at the top of her list, but despite Kate and Mindy making their voices heard, they get the opposite effect: he becomes a kind of sexual icon while being mocked as a viral meme. Later the American administration, to divert attention from the President / Maryl Streep from him even

TECHNICAL SPECIFICATIONS:

Runtime: 2 hr 18 min (138 min)

Sound Mix: Dolby Atmos, Dolby Digital

Color

Aspect Ratio: 2.39 : 1

Camera:
Aaton Penelope, Kowa Cine Prominar e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam LT, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio Obiettivi
Arricam ST, Atlas Orion e Fujinon Premier Cabrio

Laboratory:
Company 3, Los Angeles (CA), USA (intermediario digitale) (giornalieri)
FotoKem Laboratory, Burbank (CA), USA (sviluppo film)

Negative Format
35 mm (also horizontal) (Kodak Vision3 50D 5203, Vision3 250D 5207, Vision3 200T 5213, Vision3 500T 5219)

Cinematographic Process:
Atlas Scope (anamorphic) (source format)
Digital Intermediate (4K) (master format)
Super 35 (also 3-perf) (source format) (some scenes)
VistaVision (source format) (some shots)

Printed Film Format:
D-Cinema
DCP Digital Cinema Package
Video (UHD)

Filming Location:
Boston, Massachusset, Stati Uniti

La Storia di Lisey (2006)


Mymovie

E’ una miniserie ispirata all’omonimo romanzo di Stephen King, “La Storia di Lisey”, girata da Pable Lorrain e scritta dallo stesso Stephen King che ne ha scritto anche il romanzo. La serie è interpretata principalmente da Julianne Moore e Clive Owen

TRAMA:
La serie racconta della storia di Lisey Landon, appena rimasta vedova, il marito, essendo uno scrittore famoso è purtroppo è rimasto ucciso da un fanatico ammiratore, Jim Dooley, e dopo la morte del marito Lisey trova dei manoscritti che però decide di non pubblicare, cosi Jim si mette a perseguitare la donna fino ad arrivare ad aggredirla in casa sua

PERSONAGGI:

Julianne Moore/Lisey Landon: E’ la protagonista della storia e moglie di Scott. Lisey appena muore il marito scopre dei manoscritti non pubblicati e decide di non procedere a farlo per non guadagnare sulla morte del marito, ma purtroppo la sua determinazione nel proteggere la memoria del marito diventa pericolosa

Clive Owen/Scott Landon: Talentuoso scrittore e marito di Lisey, purtroppo viene ucciso da un fanatico ammiratore durante uno dei suoi eventi, ma i suoi manoscritti non sarà l’unica eredità che lascerà alla moglie, ma bensì un autentico mondo fantastico

Jennifer Jason Leight/Darla Debusher: E’ la sorella maggiore di Lisey e purtroppo ha problemi sentimentali con suo marito per il quale tenta il suicidio per averla tradita. Dopo la sua morte Scott gli appare come spirito per aiutarla a superare il trauma facendola cadere in uno stato catatonico

Dane Dehaan/Jim Dooley: E’ l’antagonista della storia che comincia a perseguitare Lisey dopo che la morte del marito a causa per libri non pubblicati. Jim arriva ad aggredirla in casa, ma la sua ossessione lo porterà nell’oblio

Joan Allen/Amanda Debusher: E’ la sorella minore di Lisey che dopo il suo matrimonio ebbero molte divergenze a causa del suo stile di vita, ma per fortuna dopo l’aggressione di Jim Dooley mise da parte l’invidia per aiutare la sorella

PRODUZIONE:
Tutti gli episodi sono sceneggiati da Stephen King ed è stata prodotta da JJ Abrams e Bad Robot Production, cosi nel 2019 Pable Lorrain ha firmato per dirigere la miniserie

Fotonerd

(Fonte: Wikipedia)

LISEY’S STORY

It is a miniseries inspired by Stephen King’s novel of the same name, “The Story of Lisey”, directed by Pable Lorrain and written by Stephen King himself who also wrote the novel. The series mainly stars Julianne Moore and Clive Owen

PLOT:
The series tells the story of Lisey Landon, who has just been widowed, her husband, being a famous writer, was unfortunately killed by a fanatic admirer, Jim Dooley, and after her husband’s death Lisey finds some manuscripts which, however, she decides not to publish, so Jim begins to persecute the woman until he attacks her in her home

CHARACTERS:

Julianne Moore/Lisey Landon: She is the protagonist of the story and Scott’s wife. As soon as her husband dies, Lisey discovers unpublished manuscripts and decides not to proceed with it to watch over her husband’s death, but unfortunately her determination to protect her husband’s memory becomes dangerous

Clive Owen / Scott Landon: Talented writer and husband of Lisey, unfortunately he is killed by a fanatical admirer during one of his events, but his manuscripts will not be the only legacy he will leave his wife, but rather an authentic world fabulous.

Jennifer Jason Leight / Darla Debusher: She is Lisey’s older sister and unfortunately she has sentimental problems with her husband for which she attempts suicide for cheating on her. After her death Scott of her appears to him as spirit of her to help her overcome the trauma of her causing her to fall into a catatonic state

Dane Dehaan / Jim Dooley: It is the antagonist of the story who begins to haunt Lisey after her husband’s death due to her unpublished books. Jim comes to attack her in her house, but her obsession will bring him into oblivion

Joan Allen / Amanda Debusher: She is Lisey’s younger sister who had many differences after her marriage due to her lifestyle but luckily after Jim Dooley’s assault she put the envy aside to help his sister

PRODUCTION
All episodes are scripted by Stephen King and was produced by JJ Abrams and Bad Robot Production, so in 2019 Pable Lorrain signed on to direct the miniseries

Neovitruvian's Blog

Il mondo é governato da segni e simboli, non da leggi e frasi

The Putrescent Vein

Beneath the rot of the corrupted mind...

Wild heart, Gipsy soul

"Not all those who wander are lost"

Magik World

"Amor Vincit Omnia"

Il nascondiglio della strega

Tra magia e amore...

Biblica Gothica

- a guide to goth

Un punto di riferimento per Fanwriters e Scrittori!

Puoi fare qualsiasi cosa con la scrittura!

COOK&COMICS

cucina a fumetti!

Bruciami Dentro

Chi sono io? Sono solo una piccola donna che lotta ogni giorno contro i suoi demoni. A volte vincono loro e mi lasciano come un guscio vuoto, pronta ad essere nuovamente devastata. Altre volte invece sono io a vincere e allora vedo il sole anche se sta diluviando

wwayne

Just another WordPress.com site

Ultimate Precure Orchestra!!

Your one stop shop for all your Precure Music!

Laura Imai Messina.com

Sito ufficiale di Laura Imai Messina

Filmmaker's Life

Il blog italiano del mondo dei Filmmakers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: